Varedo, la maestra che maltrattava gli alunni: "I genitori crescono i figli come somari"

La maestra ha chiesto di patteggiare, ma i genitori dei bimbi maltrattati si stanno opponendo

La maestra mentre picchia i bambini

"Le cose che sono successe a scuola è colpa dei genitori che crescono i figli all’osteria come i somari". Lo avrebbe detto la maestra d'asilo dell'Istituto Bagatti Valsecchi di Varedo (Brianza), arrestata ad aprile con l'accusa di maltrattamenti nei confronti dei bambini di 4-5 anni. La frase choc — come riportato su Il Giorno in un articolo firmato da Stefania Totaro — sarebbe stata pronunciata davanti ai carabinieri che le notificavano l’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari.

Il video: i maltrattamenti

Non solo: al commento avrebbe aggiunto anche alcuni riferimenti ai meridionali, alla maleducazione delle persone con cui lavorava, oltre a insulti e un energico schiaffo sul braccio a un carabiniere, gesto che ha fatto scattare una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale. I particolari emergono dalle carte delle indagini dopo che i genitori di alcuni alunni che sarebbero stati presi di mira dall'insegnanti si sono rivolti agli avvocati per presentare una memoria difensiva al giudice per le indagini preliminari. Il loro obiettivo? Opporsi al patteggiamento a due anni con pena sospesa chiesto dai legali dell'insegnante.

Schiaffi e strattoni, i maltrattamenti all'asilo 

"Sciocco", "stupido", "Vai al cimitero" e altre frasi minatorie pronunciate per sottomettere e rendere succubi i bambini. E poi schiaffi, strattoni, colpi sul capo e in un caso anche un calcio in testa. In una settimana gli inquirenti sono riusciti ad attestare almeno cento episodi di "maltrattamenti", osservando da vicino il comportamento della donna di fronte ai bambini.

Le immagini riprese dalla telecamera nascosta in classe hanno immortalato un bambino, messo in castigo dalla donna e costretto a restare con le braccia conserte, appisolarsi ninvolontariamente ed essere svegliato in modo violento e poi ancora un altro episodio in cui a essere punito è stato un altro bimbo che aveva fatto cadere dell'acqua a terra. Dopo averlo costretto ad asciugare con il suo asciugamano personale la maestra è salita con i piedi sulla sua salvietta. In un altro caso invece la donna ha strappato dalle mani a una bambina un foglio mentre colorava e lo ha accartocciato sotto i suoi occhi soltanto perchè non gradiva il disegno. Soltanto una volta però uno dei bambini ha riportato un livido in seguito ai maltrattamenti mentre un altro piccolo alunno è caduto a terra dopo le prevaricazioni della donna.

A insospettire alcuni genitori, che hanno esposto al dirigente scolastico i propri dubbi, sono state anche le frasi riportate in famiglia dai bambini che a casa raccontavano di essere stati puniti dalla maestra perchè si erano comportati male. 

La maestra violenta e il precedente 

Nel passato della maestra "violenta" c'è anche una precedente sospensione e un procedimento disciplinare che risale a due anni fa in seguito a un episodio avvenuto in un'altra scuola dove la donna era stata sospesa a causa di una lite con una collega e con il personale della segreteria. Per questo motivo, l'insegnante doveva essere affiancata da una collega ma, a Varedo, quando l'altra maestra era presente in classe la donna non aveva alcun atteggiamento sospetto e nessuna condotta violenta. Dopo aver superato il primo anno di valutazione in seguito al procedimento disciplinare, la quarantacinquenne aveva ancora un anno di "prova". Durante il quale però si sarebbe accanita sui bambini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Monza Maestoso ha aperto le porte: ecco il centro commerciale nato dall'ex cinema

  • Concorso di Natale Esselunga: in palio 100 Mini, bracciali in oro con diamanti e iPhone

  • Incidente in tangenziale Est, schianto tra auto e moto: grave 51enne

  • Incidente tra auto e moto in tangenziale Est, morto 51enne al San Gerardo di Monza

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

  • Travolto e ucciso mentre attraversa la strada, muore ragazzo di 23 anni a Carate

Torna su
MonzaToday è in caricamento