Scommesse, la class action dei tifosi: "Tradita la nostra fede"

Ci sono anche alcuni supporters del Monza Calcio tra quelli che avvieranno un'azione collettiva contro i calciatori coinvolti nell'inchiesta sul pallone sporco. La fede calcistica, si sa, è sacra

MONZA - Vendette sportive per i calciatori "fedifraghi". La squadra di calcio, si sa, è come la mamma: non si cambia. Per questo un gruppo di tifosi ha contattato un avvocato per rivalersi sui calciatori finiti al centro dell'inchiesta scommesse per ottenere un risarcimento. La motivazione? Tradimento della fede calcistica, of course. Secondo Silverio Vitali, il legale che seguirà la causa, ci sarebbero gli estremi per rivalersi sui calciatori per danno economico e morale. La strada scelta sarà probabilmente quella di una mediazione civile che non coinvolga le società, chiamando in causa, quindi, direttamente  i giocatori. Azione al via a settembre: tra i tifosi, ce ne sono alcuni del Brescia, del Monza e dell'Albinoleffe. Se andrà a buon fine, si prevedono tempi duri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pitbull azzanna padrone ai genitali, 40enne uccide il suo cane per salvarsi

  • Incidente in autostrada A4 ad Agrate Brianza, morto ragazzo di 27 anni

  • Incidente in autostrada A4, auto ribaltata: gravissimo 27enne

  • Nova Milanese, azzannato alle parti intime dal suo cane: 40enne in ospedale

  • Maschere, coriandoli, bancarelle e un trenino: ecco il Carnevale di Monza

  • Ragazzina arbitro aggredita e spintonata da allenatore e tifoso: follia in campo a Meda

Torna su
MonzaToday è in caricamento