Comune, protestano i dipendenti: "Duemila euro in meno in tre anni"

Si tratta di una protesta ormai storica, che ha avuto inizio nel 2009. Fallito il tentativo di conciliazione da parte del Prefetto, i sindacati sono pronti ad altre iniziative: anche allo sciopero.

La protesta dei dipendenti (©Mag/Monza Today)

MONZATornano a protestare i lavoratori del Comune. E giovedì, in occasione della seduta del Consiglio comunale, l’Rsu, la Rappresentanza sindacale unitario dei circa mille dipendenti comunali, ha organizzato un presidio per la tutela dello stipendio e per protestare per il premio di produttività.

Si tratta ormai di una battaglia storica nel municipio monzese, che è iniziata nel 2009 con l’entrata in vigore del “decreto Brunetta” e che negli anni, nonostante anche il cambio di Amministrazione da centrodestra a centrosinistra, resta pressoché invariata.

E giovedì, per il quarto anno di fila, decine di lavoratori hanno partecipato al presidio, hanno appeso un filo di mutande all’ingresso del municipio per denunciare che il loro stipendio annuo ha perso almeno 2.000 euro dal 2009 a oggi.

Rincarano la dose i delegati sindacali sottolineando come la penalizzazione viene subita solo dai 960 impiegati e operai del Comune, perché invece le retribuzioni di risultato delle posizioni di vertice non sono state toccate: “Pare difficile pensare – si legge in un comunicato dell’Rsu – che una tale distribuzione, premiale per qualcuno e punitiva per tanti, possa essere d’aiuto al miglioramento della produttività dell’ente”.

I sindacati hanno stimato che dal 2009 il premio ha perso 695 mila euro totali, arrivando agli attuali 785 mila euro complessivi. C’è stato un ulteriore taglio di 150 mila euro solo nell’ultimo anno e la delusione nel sindacato è anche maggiore perché “si assiste – prosegue il comunicato Rsu – a un sostanziale immobilismo dell’Amministrazione comunale, appiattita sulle stesse politiche gestionali delle Amministrazioni precedenti”.

In Comune è indetto lo stato d’agitazione dei lavoratori e, dopo il fallimento in mattinata del tentativo di conciliazione tra le parti svolto davanti al Prefetto, i sindacati sono pronti a nuove iniziative, tra cui non è escluso lo sciopero

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, un caso di contagio in un'azienda ad Agrate: donna ricoverata a Bergamo

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Bar non chiude alle 18 e non rispetta ordinanza sul Coronavirus: scatta la denuncia

  • Lissone, trovato il corpo senza vita di un uomo in un campo in via Toti

Torna su
MonzaToday è in caricamento