Monza, proposto il referendum sul finanziamento alle scuole private

Il Comitato Beni Comuni di Monza e Brianza chiede la sospensione dei fondi comunali alle scuole paritarie in attesa che si organizzi una consultazione popolate sul tema.

MONZA – Si faccia anche a Monza il referendum sui finanziamenti alle scuole private. E’ il portavoce del Comitato Beni Comuni di Monza e Brianza, Marco Fraceti, ad aver diffuso un comunicato in cui chiede al sindaco e a tutti i gruppi politici presenti in Consiglio comunale di sospendere l’erogazione di fondi alle scuole paritarie della città previste per il periodo 2013/2014 e di sottoporre la questione direttamente ai monzesi.

Si apre domani nell’aula consiliare di Monza la discussione relativa alla nuova convenzione che il Comune stipulerà con le scuole dell’infanzia per il periodo da settembre 2013 ad agosto 2016, mentre secondo i dati diffusi dal Comitato Beni Comuni il contributo totale che la città dà alle scuole non pubbliche di Monza è di circa 3 milioni di euro.

Come avvenuto a Bologna nei mesi scorsi, viene proposto di organizzare a Monza, nel corso del prossimo anno scolastico, una consultazione cittadina diretta sul tema del finanziamento comunale alle scuole paritarie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, un caso di contagio in un'azienda ad Agrate: donna ricoverata a Bergamo

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Bar non chiude alle 18 e non rispetta ordinanza sul Coronavirus: scatta la denuncia

  • Lissone, trovato il corpo senza vita di un uomo in un campo in via Toti

Torna su
MonzaToday è in caricamento