Segio in tv, Vittime del Dovere: "No ai terroristi-professori"

"Le famiglie di chi ha perso la vita in servizio meritano rispetto" commenta delusa e amareggiata Emanuela Piantadosi, presidente dell'associazione monzese. Ieri Sergio Segio è stato ospite della trasmissione "In 1/2 ora"

Un manifesto dell'associazione

Non ci sta Emanuela Piantadosi, presidente dell'associazione monzese Vittime del Dovere. Dopo l'apparizione di Sergio Segio alla trasmissione di Lucia Annunziata "In 1/2 ora", trattenere lo sdegno è impossibile. "Oggi abbiamo assistito increduli a una lezione sul terrorismo impartita da un ex terrorista, assiso su di una cattedra costruita sul sangue". Parole dure, quelle di Piantadosi,  che mostrano bene la rabbia di chi ha perso un familiare mentre era impegnato in servizio.

"Abbiamo più volte sottolineato l'inopportunità, per non dire l'assurdità di dare visibilità mediatica a quanti si siano macchiati di gravi reati: in questo siamo confortati anche da chiare indicazioni del Capo dello Stato" continua la presidente. "Le famiglie delle vittime meritano rispetto e tutela, soprattutto dalla Tv di Stato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Decathlon, a febbraio si abbassano le serrande del negozio di Vignate

  • Scende dall'auto per togliere il telo sul parabrezza ma resta incastrata con la testa nella portiera: soccorsa donna

  • Valassina, lavori di manutenzione nel tunnel di Monza: le chiusure tra il 16 e il 20 dicembre

  • Incidente in Valassina, scontro tra tre auto: due persone in ospedale

  • Incidenti stradali, tre ragazzini investiti in ospedale in mezz'ora in Brianza

  • Auto rubate in un minuto nei parcheggi Atm, scoperto deposito a Misinto

Torna su
MonzaToday è in caricamento