Francesca Granucci: una donna sulla frontiera nella lotta alle infezioni

La professoressa Granucci dell'Università Bicocca è stata premiata dalla Federazione Europea delle società di Immunologia. "Un riconoscimento importante, ma nonostante gli enormi sforzi di emancipazione femminile esiste una disparità nelle nostre possibilità di emergere rispetto ai colleghi uomini"

Francesca Granucci nel suo laboratorio: "La parità di genere è lontana"

MONZA - Francesca Granucci, professore associato di Patologia Generale e responsabile del laboratorio di immunologia cellulare e molecolare dell’Università di Milano-Bicocca ha vinto la seconda edizione del premio “Ita Askonas” quale migliore group leader donna impegnata nella ricerca nel campo delle infezioni batteriche.

Il premio conferito dall’ EFIS – European Federation of Immunological Societies, verrà consegnato l’8 settembre a Glasgow nel corso dell’ECI – European Congress of Immunology e riconosce l’importanza del lavoro che la ricercatrice e studiosa svolge dal 2006 nell’ambito dell’immunologia, coordinando le ricerche svolte da un team di 8 persone, che ha  portato all’importante scoperta di nuove funzioni svolte dalla già nota molecola CD14 .

I SUCCESSI - Nella lettera di motivazione firmata dal presidente di EFIS Catherine Sautès-Fridman si legge, infatti: “per l’eccezionale contributo all’immunologia, in particolare nel campo della biologia delle cellule dendritiche e delle reazioni molecolari che hanno luogo durante l