Caponago, cadaveri di picconi e corvi: mistero sulla moria di uccelli

In corso analisi per accertare le cause di morte

Gli uccelli ritrovati senza vita

Campi e cortili coperti di cadaveri di piccioni, corvi barcollanti, uccelli morti che letteralmente piovono dal cielo.

Questa la scena, quasi biblica, che i residenti di Cascina Seregna di Caponago hanno descritto a Milena Rosellini, responsabile colonie feline per ENPA di Monza e Brianza, l'11 giugno durante una sua visita alla colonia ubicata proprio in quella minuscola frazione.

La stessa volontaria poi ha fotografato una decina di animali morti, raccogliendoli successivamente e consegnandoli al servizio veterinario dell'ATS (ex ASL) per le opportune analisi. Altri quattro volatili erano già stati buttati imprudentemente dai residenti nel vicino canale Villoresi prima di realizzare la gravità della situazione, molti altri sono finiti sul tetto parzialmente sfondato di una casa disabitata dove da tempo si è formata una colonia composta da decine di pennuti. Il fortissimo odore di cadaveri in putrefazione è stato confermato dai Carabinieri usciti per fare un sopralluogo sulla scena.

“I residenti hanno raccontato, inoltre, di aver visto del liquido uscire dal becco degli uccelli morenti e di volatili in condizioni tali da non opporre alcuna resistenza all'aggressione di un gatto, un fenomeno alquanto anomalo” spiegano dall’Enpa. Anche se è troppo presto per formulare un'ipotesi (sulla vicenda stanno ora indagando le autorità competenti), gli scenari possibili sarebbero un'intossicazione da pesticida utilizzato sui campi attorno alla cascina o, peggio, un avvelenamento intenzionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questo caso ENPA di Monza e Brianza si riserverà di sporgere denuncia contro ignoti per maltrattamento ex art. 544ter del Codice Penale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Rave party" in strada a Monza: nel caos, un uomo viene aggredito brutalmente e rapinato

  • 10 luoghi in cui fare il bagno al lago, poco lontano da Monza

  • Schianto frontale sulla statale: drammatico il bilancio, morti due giovani di 28 anni

  • Niente più mascherina all'aperto se si rispetta la distanza di sicurezza in Lombardia

  • Paura a Vimercate, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Cammina seminudo in strada, 36enne arrestato a Giussano: era già stato espulso

Torna su
MonzaToday è in caricamento