Muggiò come un set di Hitchcock: la città invasa da stormi di piccioni

I volatili si sono concentrati sopratutto nei pressi dell' Ute e della scuola media Carlo Urbani. Tutta colpa, sembra, di residente di via della Repubblica che li nutre con prodigalità

Muggiò come il set de "Gli Uccelli", il celebre horror di Alfred Hitchcock con Tippi Hedren, stormi e stormi di piccioni che si addensano nel cielo nei pressi dell’istituto Ute e della scuola media Carlo Urbani. Questa volta, a differenza che nel film, i volatili non fanno paura per la loro aggressività, ma qualche preoccupazione la destano comunque, sopratutto per quanto riguarda le condizioni igienico-sanitarie dei ragazzi che frequentano gli istituti.

A seguito delle lamentele della Pro Loco l'assessore all'igiene ambientale Nadio Bonfante e il comandante della polizia locale Massimo Schirippa hanno compiuto un sopralluogo nell’area, ma non hanno riscontrato problemi sufficienti per sollecitare l’intervento del sindaco. Anche dalla Asl non è pervenuta nessuna risposta, in quanto non può intervenire senza un mandato del primo cittadino. Intanto genitori e alunni aspettano che qualcuno si muova per risolvere il problema. L’invasione dei piccioni, sostengono i più informati, sembra da ricondurre all’abitudine di un residente di via della Repubblica  di spargere mangime per i piccioni, che arrivano ormai in centinaia in cerca di cibo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, un caso di contagio in un'azienda ad Agrate: donna ricoverata a Bergamo

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Bar non chiude alle 18 e non rispetta ordinanza sul Coronavirus: scatta la denuncia

  • Lissone, trovato il corpo senza vita di un uomo in un campo in via Toti

Torna su
MonzaToday è in caricamento