Ubriaco scappa dai carabinieri, scavalca un cancello e aggredisce i militari con una pianta

E' successo a Nova Milanese

Ubriaco e stanco dopo una notte passata a una festa, sabato mattina un cittadino marocchino di 30 anni ha aggredito con un grosso arbusto i carabinieri che lo stavano inseguendo.

Il 30enne era in auto con un’amica, in via Brodolini, quando i militari, dopo averlo fermato per un controllo, hanno scoperto che non aveva il permesso di soggiorno. Per paura di essere arrestato, lo straniero è sceso dall’auto ed è fuggito a piedi.

Ha saltato una recinzione, poi ha continuato a correre e si è nascosto tra alcune piante e arbusti. Scoperto, ha strappato una grossa frasca, e ha aggredito i carabinieri, che hanno avuto il loro bel da fare per riuscire a immobilizzarlo. Ora si trova nel carcere di Monza, in attesa del processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Esselunga, otto Mini vinte nei supermercati di Monza e Brianza

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Follia a Sesto: mamma si lancia col furgone contro la caserma dopo l'arresto del figlio

  • Maxi controllo in Brianza, 70 auto fermate in poche ore: multe e patenti ritirate per l'alcol

  • Precipita nel vuoto da una cascata di ghiaccio: Lorenzo muore sotto gli occhi dei suoi amici

  • Tragico schianto in moto, muore in Toscana 32enne di Lissone

Torna su
MonzaToday è in caricamento