E i parchi di Seregno con il caldo si trasformano in foreste pluviali

Segnalazioni giungono in redazione sia per il Parco 2 Giugno che per il Parco Falcone e Borsellino: ma il Comune non risponde. Un vero peccato ora che è scoppiata l'estate

Erba alta negli spazi verdi seregnesi

SEREGNO - L’estate è alle porte. Finalmente la bella stagione. L’occasione è buona per uscire a fare una passeggiata, magari di sera, visto che le giornate si sono allungate,  ma anche per portare a spasso il cane, fare footing, andare in bicicletta. E quale posto migliore se non gli spazi verdi cittadini?
Peccato che siano diventati vere e proprie giungle. I cittadini seregnesi si lamentano:  anzichè godere del verde di quartiere, sono costretti ad utilizzare l’asfalto. 
Proteste sono giunte a in redazione sia riguardo al "parco 2 Giugno" ( per gli amici "parco alla Porada") , sia per il più periferico  - ma comunque frequentato -  "Parco Falcone-Borsellino".

Nessuno taglia il prato da tempo, e non è pensabile camminarci.  E così mentre si accumula sporcizia, l’erba ha ormai raggiunto un’altezza da foresta pluviale. Come raccontano i lettori, non sono mancate le segnalazioni al Comune: purtroppo, precisano, senza risposta. 
Un peccato che proprio ora che gli spazi verdi comunali sono molto più frequentati dai cittadini, non sia possibile sfruttarli al 100% a causa di questi spiacevoli disservizi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Monticello: trovati i due giovani che si sono schiantati sulla rotonda a 160 km/h

  • Bimba di 10 anni di Villasanta muore in un incidente mentre è in vacanza con i genitori in Tunisia

  • Guida una moto senza patente, revisione né assicurazione, multa da oltre 6mila euro

  • Autovelox in Lombardia, dove sono i controlli della velocità dal 9 al 15 settembre: le strade

  • Grave incidente a Monza di ritorno dopo motoraduno, l'appello: "Aiutateci a trovare il nostro angelo custode"

  • Niente più code per la scelta del medico di base e per le esenzioni: ecco il numero per le prenotazioni

Torna su
MonzaToday è in caricamento