Chiuso il Parco di Monza: “Troppo vento”

L’avviso del sito della Reggia di Monza: “Si sconsiglia ai frequentatori di addentrarsi nei boschi”. La protezione civile emana un avviso di “criticità moderata”

Foto da pagina Fb Reggia di Monza

Ancora vento. E ancora Parco chiuso. Venerdì ventisette marzo il Parco di Monza resterà praticamente chiuso a causa del forte vento previsto in città. Ad informare tutti è il sito della Reggia di Monza, con un avviso sul proprio sito: “A causa delle avverse condizioni meteo si sconsiglia ai frequentatori del Parco di addentrarsi nei boschi per questioni di sicurezza”. 

A giustificare la decisione dell’ente è un avviso di “criticità moderata” emesso dalla protezione civile della Regione Lombardia. 

“A partire dalle prime ore di venerdì 27/03, una graduale espansione di una struttura anticiclonica di origine atlantica determinerà sui settori occidentali della regione ampie schiarite e contestualmente forti correnti in quota e un graduale aumento del gradiente barico a monte e a valle della catena alpina, che daranno origine ad una intensificazione del regime anemologico con venti a carattere di favonio che interesseranno la fascia alpina, prealpina e di pianura occidentale anche alle basse quote”, si legge nel comunicato della protezione civile. 

E ancora: “Dalla tarda mattinata di venerdì 27/03, avrà origine una intensificazione dei venti, che interesseranno arealmente le Alpi e Prealpi occidentali, tutta la pianura occidentale, con valori più significativi sui settori più occidentali”. 

E’ lo stesso ente a dare dei suggerimenti per evitare incidenti: “Si suggerisce ai Presidi territoriali - scrive la protezione civile - di prestare attenzione e un'adeguata attività di sorveglianza alle situazioni di criticità per rischio vento forte che possono generare pericoli diretti sulle aree interessate dall’eventuale crollo d’impalcature, cartelloni, alberi; pericoli sulla viabilità, in particolare nei tratti stradali più vulnerabili al rischio vento forte; pericoli nello svolgimento delle attività esercitate in alta quota e problemi per la sicurezza dei voli amatoriali e delle attività svolte sugli specchi lacustri”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per diversi metri dal palazzone abbandonato di Desio: 32enne gravissima

  • Il trucco a cui fare attenzione? Ha a che fare con una bottiglietta d’acqua

  • Controlli in un'officina a Muggiò, scoperto deposito di auto che "scottano"

  • Tragico incidente in moto: morto un uomo di 53 anni di Giussano

  • Maltempo a Monza, arrivano i temporali e scatta l'allerta: "Vento fino a 50km/h"

  • Motor Show a Monza, attesi 500mila visitatori: sfilate, test e novità del mondo dei motori

Torna su
MonzaToday è in caricamento