Guidava in ZTL con la fotocopia del pass disabili della moglie

L'uomo è stato fermato sabato pomeriggio in piazza Roma per un controllo: il pass (intestato alla consorte) è risultato una fotocopia. Risultato, entrambi denunciati

Un'altra operazione contro i "furbetti" del pass

I vigili urbani di Monza hanno "pizzicato" un 64enne che sabato pomeriggio circolava in zona a traffico limitato esponendo sul cruscotto un contrassegno d'invalidità fotocopiato.

Non è la prima volta che i vigili si occupano in queste settimane dell'uso e abuso dei pass per invalidi. Stavolta una pattuglia ha fermato l'uomo in piazza Roma e ha esaminato attentamente il contrassegno, accertando che si trattava appunto di una fotocopia. Molto ben fatta, ma sempre fotocopia.

Il pass è risultato intestato alla moglie dell'uomo. Entrambi sono stati denunciati in stato di libertà, lui per uso di atto falso, lei per falso in autorizzazione amministrativa. L'uomo è stato anche multato per illecita circolazione in ztl.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Pitbull azzanna padrone ai genitali, 40enne uccide il suo cane per salvarsi

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Incidente in autostrada A4 ad Agrate Brianza, morto ragazzo di 27 anni

  • Coronavirus, contagi anche nel Milanese. Chiuse le università lombarde

  • Nova Milanese, azzannato alle parti intime dal suo cane: 40enne in ospedale

Torna su
MonzaToday è in caricamento