Aggredisce il fratello e picchia i carabinieri intervenuti per fermarlo: arrestato 35enne

È successo nel pomeriggio di venerdì a Seregno, nei guai un cittadino senegalese

Immagine repertorio

Ha aggredito il fratello, di poco più grande, iniziando a prenderlo a calci e pugni. E così un cittadino senegalese di 35 anni è stato arrestato dai carabinieri per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. È successo in via Macallé a Seregno nel pomeriggio di venerdì 4 gennaio, come riferito dagli investigatori della compagnia di Seregno.

A chiedere aiuto ai militari è stato il fratello del centrafricano, 38 anni. L’uomo, intorno alle 14.30 di venerdì, è stato aggredito dal fratello. Futili i motivi del litigio. Ma quando le forze dell’ordine sono arrivate sul posto, sono state aggredite dal 35enne. L’uomo era in uno stato di considerevole agitazione, al punto che i carabinieri hanno avuto difficoltà a calmarlo.

In tasca aveva anche due grammi di marijuana. Processato per direttissima, è stato condannato a otto mesi di reclusione e riaccompagnato alle frontiere per essere rispedito in Senegal.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Commando assalta la banca, sfondano la vetrata con il camion e portano via il bancomat

  • Politica

    Spese pazze, condannati ex consiglieri Renzo Bossi e Nicole Minetti

  • Cronaca

    Donna cade da cavallo, trasportata in ospedale in elisoccorso: è gravissima

  • Attualità

    Monza, sciopero dei mezzi pubblici il 21 gennaio: info e orari

I più letti della settimana

  • Critica il Caffè Zucchi di Monza su Google, il gestore: "Non tollero i culattoni, froci e simili"

  • Macchine vendute e mai consegnate, società fallita: arrestati i titolari di Antonini auto

  • Incidente sull'A4, schianto fra tre camion: autostrada chiusa e traffico in tilt

  • Follia a bordo del treno, passeggero devasta un finestrino: convoglio fermo e circolazione in tilt

  • Scopre che lei in realtà è una trans, scoppia la furibonda lite in piazza: espulsa dall'Italia

  • Lo fermano per strada e gli "regalano" la frutta, ma è una truffa: ecco come funziona

Torna su
MonzaToday è in caricamento