Donna pestata a sangue dall'ex marito davanti al figlio: le spacca il naso e la faccia a pugni

L'aggressione a Vaprio. L'uomo, un 37enne marocchino, è stato arrestato dai carabinieri

Da quell'uomo si era ormai di fatto separata. Neanche questa scelta, però, l'ha salvata - per l'ennesima volta - dalle botte. 

Una ragazza di ventuno anni, una giovane marocchina, è stata aggredita e pestata a sangue nella notte tra venerdì e sabato dal suo ex marito, un uomo - suo connazionale - di trentasette anni. 

L'allarme è scattato poco dopo la mezzanotte. Al loro arrivo, i carabinieri hanno trovato la 21enne visibilmente ferita e terrorizzata. In casa, accanto a lei, anche il figlioletto, che ha assistito alle violenze. 

La giovane è stata portata all'ospedale di Vimercate, dove i medici le hanno diagnosticato una prognosi di quindici giorni per "contusione facciale con infrazione ossa nasale e ferita lacero contusa". Lei stessa, dopo le cure, ha raccontato ai carabinieri di altri gravi episodi di maltrattamenti subiti nei mesi precedenti. A quel punto per il 37enne sono scattate le manette: per lui si sono aperte le porte del carcere di San Vittore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Decathlon, a febbraio si abbassano le serrande del negozio di Vignate

  • Scende dall'auto per togliere il telo sul parabrezza ma resta incastrata con la testa nella portiera: soccorsa donna

  • Valassina, lavori di manutenzione nel tunnel di Monza: le chiusure tra il 16 e il 20 dicembre

  • Dramma a Brugherio, trovati senza vita in casa un uomo e una donna

  • Incidente in Valassina, scontro tra tre auto: due persone in ospedale

  • Malore fatale, muore a 65 anni il fotografo brianzolo Attilio Pozzi

Torna su
MonzaToday è in caricamento