Contrasto alla prostituzione, la Polizia Locale sorprende una ragazza e un cliente

L'uomo era in compagnia di una giovane nigeriana su cui gravava anche un mandato di espulsione

Aveva appena fatto salire una ragazza sulla sua auto e aveva fermato la vettura a bordo strada lungo via Stradella a Monza, tristemente nota come una delle zone della prostituzione in città.

Il cliente che stava contrattando il prezzo di una prestazione con una giovane lucciola però non aveva messo in conto una "visita" a sorpresa da parte della Polizia Locale del capoluogo brianzolo, da tempo impegnata in una serie di servizi mirati di contrasto al fenomeno nelle aree dove sempre più giovani ragazze si prostituiscono. Intorno alla 1 di domenica gli agenti hanno effettuato un controllo alla Ford Fiesta su cui i due si trovavano e hanno identificato gli occupanti. Il cliente, un ragazzo di 36 anni di Erba, è riuscito ad evitare una multa mentre per la ragazza la faccenda è stata un po' più complicata. La giovane, una 22enne nigeriana priva di documenti, è risultata essere colpita da un mandato di espulsione perchè già sorpresa altre volte irregolarmente sul territorio nazionale. La 22enne è stata accompagnata in Prefettura a Milano per l'espulsione. 

In quell'area più volte i residenti, così come i cittadini che abitano a ridosso di viale Stucchi e di viale delle Industrie, hanno lamentato il degrado delle strade quando cala il buio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Pitbull azzanna padrone ai genitali, 40enne uccide il suo cane per salvarsi

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Incidente in autostrada A4 ad Agrate Brianza, morto ragazzo di 27 anni

  • Coronavirus, contagi anche nel Milanese. Chiuse le università lombarde

  • Nova Milanese, azzannato alle parti intime dal suo cane: 40enne in ospedale

Torna su
MonzaToday è in caricamento