"Pochi poliziotti, la Questura non può funzionare": la denuncia del sindacato

A Monza attualmente sono in servizio 129 operatori e l'attesa per ottenere un passaporto arriva a quattro mesi

Quattro mesi di attesa per un passaporto e un organico di 129 operatori, meno della metà degli agenti in servizio a Bergamo che di abitanti ne pochi in più di Monza. “La questura, così, non può funzionare”: questo il severo giudizio di Carmelo Zapparrata, segretario regionale del SILP-Cgil, il sindacato di polizia che la scorsa settimana ha incontrato il questore di Monza e Brianza Michele Davide Sinigaglia.

“Monza, con i suoi 900mila abitanti, è la quarta provincia della Lombardia – spiega il segretario regionale del SILP –, ma ha solo 129 operatori, contro i 450 poliziotti di Brescia (seconda provincia della Lombardia) e gli oltre 300 operatori di Bergamo (città poco più popolosa di Monza)”.

Un problema che secondo il sindacato riguarda non solo la gestione delle emergenze e del lavoro ma anche le pratiche e le richieste di documenti e passaporti. “Monza ha un bacino di circa 75 mila cittadini stranieri regolari soggetti all’emissione di permesso di soggiorno e, di conseguenza, un numero elevato di pratiche da gestire”. “L’apertura della questura di Monza, di fatto, alleggerisce il carico di Milano per circa il 25 per cento”, precisa Zapparrata. “Considerando che Milano ha circa 3600 operatori, ci si aspetterebbe che almeno un 20 per cento di tale personale fosse destinato a Monza. Invece, anche a regime, ossia quando gli operatori saranno 185, la percentuale rispetto a Milano sarà solo del 4 per cento”.

“Con la perdita del commissariato di Monza, Milano scende a circa 3450 uomini con una popolazione di 3.200.000 – puntualizza Zapparrata –, pertanto il Ministero dovrebbe inviare alla questura di Monza personale di nuova nomina senza toglierli a Milano”.

“Nel piano di ripartizione delle nuove assegnazioni per gli anni 2019/2020 – aggiunge il segretario del SILP-Cgil – il personale destinato alla neo struttura brianzola è: a luglio 2019 di due operatori, a dicembre 2019 di altri due e solo nell’aprile del 2020 di 16 operatori. Numeri non sufficienti per garantire la sicurezza ai cittadini”.

“La polizia scientifica, per esempio, a Monza è stata costituita con soli due operatori, mentre in tutte le province della Lombardia il minimo dei poliziotti specializzati è di otto. Ad oggi, per fare un altro esempio, per i passaporti sono necessari addirittura 4 mesi di attesa”, conclude il segretario del SILP-Cgil.

Potrebbe interessarti

  • La scopa elettrica senza fili conviene per davvero?

  • Il colore di capelli più cool dell’estate? È l’Icy White

  • Dove dormire in una casa sull’albero, a meno di due ore da Monza

  • Fuga da Monza: in mountain-bike da Paderno al traghetto di Leonardo

I più letti della settimana

  • Grosso incendio alla stazione di Monza: fumo in tutta la zona

  • Incidente mortale a Seveso: muore ragazzo di 18 anni

  • Incidenti, violento schianto auto-moto: gravi un 17enne e una 13enne

  • Ubriaco fradicio mentre lavora, provoca 3 incidenti e poi scappa

  • Tempesta di chiamate e sms la ex: poi si presenta sotto casa sua con un coltello

  • Accoltellato dal figlio violento durante l'ennesima lite: arrestato studente di vent'anni

Torna su
MonzaToday è in caricamento