Baby gang armata di coltelli rapina 15enne in centro Monza: ragazzino in ospedale

Lunedì sera in via Teodolinda sono intervenuti i soccorsi del 118 e la polizia di Stato. Indagini in corso

Immagine di repertorio

Coltelli per minacciarlo e botte. Calci, pugni e perfino una testata. Baby gang in azione nella serata di lunedì 6 gennaio in centro Monza. Nel cuore del capoluoog brianzolo intorno alle 21 un ragazzino egiziano di 15 anni è stato vittima di una rapina commessa da un gruppo di giovanissimi. 

La vittima è stata avvicinata dal branco mentre insieme a un compagno di classe stava passeggiando in centro. All'altezza di via San Martino e via Teodolinda il giovane è stato accerchiato da alcuni ragazzi che hanno mostrato dei coltelli e hanno preteso che il 15enne consegnasse loro il cellulare, una cassa per ascoltare musica che aveva con sè e venti euro. Prima di aggredire fisicamente con calci, pugni e una testata la vittima, la baby gang ha messo in fuga l'altro ragazzo che si è allontanato. 

In centro è intervenuta una volante della Questura di Monza e i soccorsi del 118 con un'ambulanza. Il 15enne è stato soccorso e trasferito per accertamenti in codice verde all'ospedale San Gerardo di Monza. La polizia di Stato ha avviato le indagini per rintracciare gi autori della rapina che - come reso noto da via Montevecchia - potrebbero essere dei giovani già identificati dalla polizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, un caso di contagio in un'azienda ad Agrate: donna ricoverata a Bergamo

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Bar non chiude alle 18 e non rispetta ordinanza sul Coronavirus: scatta la denuncia

  • Lissone, trovato il corpo senza vita di un uomo in un campo in via Toti

Torna su
MonzaToday è in caricamento