"Hai una sigaretta?" poi lo colpiscono con calci e pugni, ragazzo picchiato in centro

L'episodio nel fine settimana. Indagano gli agenti della Questura

Baby gang - Foto repertorio

"Mi dai una sigaretta?" e poi il pugno alle spalle, seguito da calci e botte. E' rimasto a terra con il volto tumefatto e sanguinante il giovane che nella nottata di domenica è stato aggredito da un gruppo di ragazzini in centro Monza, in zona via Bergamo.

A chiedere l'intervento della volante della Questura di Monza è stata la stessa vittima, un giovane italiano. I poliziotti in pochi istanti sono giunti in via Enrico da Bergamo e hanno notato un gruppo di giovanissimi allontanarsi in fretta. La compagnia - quattro ragazzi in tutto, tra i 18 e i 16 anni - è stata fermata e i giovani sono stati identificati e controllati. La vittima ha riferito di essere stata aggredita dal gruppo per futili motivi e ha raccontato agli agenti che uno di loro gli avrebbe chiesto una sigaretta. Poi, nonostante lui avesse accettato di offrirgliela, la violenta reazione. 

Appena si sarebbe girato - questa la versione del giovane - sarebbe stato colpito da un pugno alle spalle e, una volta a terra, aggredito con calci e altri pugni. Nonostante il volto tumefatto e le ferite la vittima ha rifiutato le cure mediche e il trasporto in ospedale. Gli agenti indagano per ricostruire le dinamiche dell'aggressione e i motivi all'origine dell'episodio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pitbull azzanna padrone ai genitali, 40enne uccide il suo cane per salvarsi

  • Incidente in autostrada A4 ad Agrate Brianza, morto ragazzo di 27 anni

  • Incidente in autostrada A4, auto ribaltata: gravissimo 27enne

  • Nova Milanese, azzannato alle parti intime dal suo cane: 40enne in ospedale

  • Maschere, coriandoli, bancarelle e un trenino: ecco il Carnevale di Monza

  • Ragazzina arbitro aggredita e spintonata da allenatore e tifoso: follia in campo a Meda

Torna su
MonzaToday è in caricamento