Imprenditore brianzolo picchia la moglie e i tre bambini: arrestato dai carabinieri

La donna, in tanti anni di violenze, non aveva mai denunciato nulla. A segnalare cosa succedeva all'interno della casa sono stati alcuni conoscenti

Per sei mesi ha picchiato la moglie di 50 anni e i tre figli tra gli otto e i 16 anni. Urla, insulti e botte così forti che spesso la povera donna mostrava vistosi lividi sul volto. Martedì i carabinieri di Seregno hanno arrestato un imprenditore di 50 anni, incensurato, per maltrattamenti in famiglia.

Non si sa perchè l’uomo spesso se la prendeva con la propria famiglia e spesso sfogava la sua rabbia sulla moglie. Eppure, la donna non ha mai voluto denunciarlo. Mai nemmeno una segnalazione o un lamento. A segnalare i maltrattamenti ai carabinieri sono stati alcuni conoscenti. I militari per alcune settimane hanno tenuto d’occhio la casa, scoprendo l’inferno nel quale la 50enne e i suoi figli vivevano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora l’imprenditore si trova nel carcere di Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si butta a terra all'Esselunga: "Ho fame" e gli regalano spesa. Poi sputa alla guardia

  • Mascherina obbligatoria per uscire: 250mila distribuite gratis a Monza e Brianza

  • Coronavirus, in Brianza 111 nuovi casi: al via la distribuzione (gratis) di mascherine

  • Coronavirus, nuova crescita di casi in Brianza: 141 nuovi contagi. A Monza oltre 500 positivi

  • La lettera dell'infermiera del San Gerardo: "Ho stretto le mani di chi moriva solo"

  • Coronavirus, 58 nuovi casi di contagio in un giorno a Monza e Brianza

Torna su
MonzaToday è in caricamento