Trasporto pubblico, a rischio bus e treni: due scioperi in due settimane

Prima agitazione il 25 novembre, con stop anche agli autobus. Si replica il 9 dicembre

Il primo sciopero, proclamato da Cub trasporti e Federazione sindacato generale di base, andrà in scena il 25 novembre. Potranno adirare all’agitazione, che si annuncia massiccia, tutti i dipendenti del gruppo Ferrovie dello Stato, Nuovo Trasporto viaggiatori - Italo -, Trenord, Serfer, Sbb cargo Italia, Db Cargo Italia.

Lo sciopero, come evidenziato dal sito del ministero delle infrastrutture e dei trasporti, inizierà alla mezzanotte del 25 novembre e terminerà alle 21 di sera dello stesso venerdì. Venerdì che sarà anche il giorno dello sciopero dei lavoratori di Autoguidovie, l’azienda che cura il trasporto pubblico locale nell’area a sud est di Milano. Si replica, quindi, due venerdì dopo - il 9 dicembre -, quando sarà la volta di un nuovo sciopero del settore ferroviario, indetto da Orsa Ferrovie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I treni Trenord, Italo e Trenitalia saranno a rischio per otto ore, dalle 9 alle 17.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sopra il cielo di Monza, la magia della stella cometa Neowise

  • Incidente in tangenziale Nord, auto perde controllo e si schianta: tre ragazzi feriti

  • Trenta ragazzi al parchetto, arriva la polizia locale: due denunce e polemiche sui social

  • Non compila autocertificazione, infermiera non entra in piscina: "Io discriminata"

  • Paura a Vimercate, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Schianto in moto sulle strade del Trentino, morto 43enne di Cesano Maderno

Torna su
MonzaToday è in caricamento