Coronavirus, scuole, asili e università chiusi fino al 7 marzo in Lombardia

Prorogata la chiusura delle scuole per un'altra settimana anche a Monza e nei comuni della Brianza. La decisione

Scuole, asili e università chiusi fino al 7 marzo. La sospensione dell'attività didattica si prolunga per un'altra settimana in tutta la Lombardia a causa dell'emergenza Coronavirus. Gli istituti però non saranno off limits e all'interno - secondo quanto al momento trapelato dalle dichiarazioni del vicepresidente Fabrizio Sala - si potrà ricominciare a lavorare. Che cosa accadrà invece per gli esercizi commerciali tra cui bar, palestre e per i presidi culturali come musei e monumenti, ancora non è chiaro. Durante la conferenza stampa programmata nel tardo pomeriggio di sabato in Regione Lombardia per fare il punto sull'emergenza sanitaria in corso legata al Covid-19 gli assessori hanno annunciato un provvedimento della Presidenza dei Ministri in arrivo a breve. Non si tratterà più di un ordinanza regionale ma di un atto differente i cui dettagli sono ancora in fase di definizione. 

Le prime anticipazioni sull'atto hanno riguardato appunto il settore della Scuola per anticipare la decisione, condivisa con il governo, di prolungare la sospensione alle famiglie e agli addetti ai lavori.

“È in corso la riunione con il premier Giuseppe Conte e gli altri presidenti delle Regioni. Per ora l’unica notizia che posso anticipare, soprattutto nel rispetto delle famiglie, è che anche la prossima settimana l’attività didattica delle scuole e degli asili resta sospesa. Vi aggiornerò non appena avremo altre notizie certe” aveva fatto sapere nel pomeriggio di sabato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Poco più tardi ulteriori chiarimenti sono stati forniti dal vicepresidente Fontana in conferenza stampa. "Le lezioni verranno sospese negli istituti scolastici di ogni ordine e grado ma le scuole non saranno chiuse" ha precisato Sala riferendosi alla possibilità di lasciare entrare personale per effettuare sanificazioni nei locali e riaprire gli uffici al personale amministrativo per la gestione delle pratiche. Allo stesso modo anche i docenti potranno accedere agli istituti per attivare piattaforme di didattica a distanza. Gli alunni invece resteranno a casa. Per quanto concerne gli altri aspetti dell'ordinanza e i divieti si stanno ancora vagliando le proposte. "Si lavora tecnicamente per evitare gli assembramenti tenendo presente la necessità di tutelare la salute dei cittadini e dar forza alla nostra economia. Dobbiamo andare avanti tutelando la salute senza generare panico" ha aggiunto Sala. Nulla invece dovrebbe cambiare in merito alla sospensione delle iniziative pubbliche. 

Le lezioni dunque in Lombardia saranno sospese almeno fino a sabato 7 marzo e si potrebbe tornare sui banchi lunedì 9.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ponti tibetani della Lombardia dove portare i bambini

  • I luoghi (che non tutti conoscono) dove fare il bagno in Lombardia

  • Brugherio, incendio nella notte nella pizzeria Lo Stregone: tre famiglie evacuate

  • Coronavirus, un solo nuovo contagio a Monza: sindaco incontra i gestori dei locali

  • Giovani ragazze costrette a prostituirsi in un club privato a Varedo: sette arresti

  • Spostamenti fuori regione, la Lombardia rischia di restare "chiusa" altre due settimane

Torna su
MonzaToday è in caricamento