Caso Gioffré: il Partito Democratico chiede le dimissioni del consigliere

Inviata una lettera al sindaco si Seregno e alla commissione antimafia. La proposta di un decalogo sulla trasparenza. Il consigliere comunale è fratello di uno degli imprenditori minacciati dai membri della 'ndrangheta coinvolti nell'operazione "Ulisse"

Il Comune di Seregno (foto Lorenzo Mussi)

SEREGNO - «Dimissioni». E’ laconica la richiesta del Partito Democratico di Seregno. Francesco Gioffré, il consigliere comunale di Seregno definito «un personaggio opaco» dai magistrati della Dda di Milano, secono il partito deve lasciare l'incarico. Lo ha chiesto con una lettera il segretario locale Mauro Brivio. Il Pd ha anche scritto una lettera al sindaco di Seregno, Giacinto Mariani. Ha chiesto alla commissione antimafia del comune di Seregno di interessarsi del caso. E ha proposto l’istituzione di un «decalogo sulla trasparenza» per iniziare a creare «una classe dirigente più severa con se stessa».

<