Circondato e picchiato a sangue dai bulli all'oratorio: denunciato un ragazzino

Il fatto sabato 1 dicembre, uno dei presunti aggressori è stato identificato dai carabinieri

Sta meglio il 19enne che sabato scorso è stato circondato e aggredito da una decina di ragazzini minorenni. L’aggressione è avvenuta all’oratorio San Rocco di Seregno. Il giovane, medicato al pronto soccorso dell’ospedale di Desio per contusioni ed escoriazioni, ha avuto una prognosi di cinque giorni. Per alcuni giorni è rimasto sotto choc.

I carabinieri della compagnia di Seregno stanno indagando per ricostruire come è andata l’aggressione. Sembra che l’alterco sia nato da una discussione sull’uso del campo di calcio. Sembra che i 14enni, circa 10, non avrebbero gradito di essere rimproverati dal 19enne (che avrebbe detto loro che non erano autorizzati a giocare su quel campo) e lo avrebbero circondato, prendendolo a calci e pugni.

Nel momento più acceso della lite, i ragazzini lo avrebbero addirittura sollevato da terra e sbattuto sull’asfalto con violenza. Il 19enne ha scelto di non reagire, trattandosi di ragazzini minorenni. Il 14enne che lo ha colpito con un pugno è stato denunciato per violenza e minacce. Ora i carabinieri stanno identificando gli altri.

Potrebbe interessarti

  • La scopa elettrica senza fili conviene per davvero?

  • Il colore di capelli più cool dell’estate? È l’Icy White

  • Casa piccola? Gli errori da non fare quando la si arreda

  • Fuga da Monza: in mountain-bike da Paderno al traghetto di Leonardo

I più letti della settimana

  • Grosso incendio alla stazione di Monza: fumo in tutta la zona

  • Incidente in tangenziale Est a Carugate, auto finiscono fuori strada e una si ribalta: due feriti

  • Incidente mortale a Seveso: muore ragazzo di 18 anni

  • Incidenti, violento schianto auto-moto: gravi un 17enne e una 13enne

  • Due 28enni aggrediti al parco della droga, uno accoltellato e ferito a colpi di pistola: è grave

  • Accoltellato dal figlio violento durante l'ennesima lite: arrestato studente di vent'anni

Torna su
MonzaToday è in caricamento