Spaccia in casa dopo l'arresto, denunciato un 36enne: trovata l'agendina coi nomi dei clienti

In casa tracce di cocaina in un piatto e 200 euro

Era già stato arrestato lo scorso anno ma continuava a spacciare in casa. A Lissone un 36enne italiano è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio perchè durante un controllo nella sua abitazione i poliziotti hanno trovato tracce di cocaina in un piatto e duecento euro.

Nell'abitazione di Lissone gli agenti del commissariato di Monza hanno rinvenuto anche un bilancino di precisione, sostanza da taglio e materiale per il confezionamento. L'uomo, disoccupato e con precedenti alle spalle, è stato denunciato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A casa del 36ennec'era anche una agendina con i nomi dei clienti e i crediti che il pusher aveva nei confronti degli acquirenti con tanto di cifre da riscuotere. Sulla rete di relazioni dello spacciatore sono in corso una serie di accertamenti da parte del personale del commissariato di viale Romagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si butta a terra all'Esselunga: "Ho fame" e gli regalano spesa. Poi sputa alla guardia

  • Mascherina obbligatoria per uscire: 250mila distribuite gratis a Monza e Brianza

  • Coronavirus, in Brianza 111 nuovi casi: al via la distribuzione (gratis) di mascherine

  • Al San Gerardo 20 ventilatori polmonari grazie alla donazione della famiglia Fumagalli

  • Coronavirus, nuova crescita di casi in Brianza: 141 nuovi contagi. A Monza oltre 500 positivi

  • La lettera dell'infermiera del San Gerardo: "Ho stretto le mani di chi moriva solo"

Torna su
MonzaToday è in caricamento