Spray al peperoncino nel sottopasso alla stazione, circolazione bloccata: nei guai 19enne

Il giovane, cittadino marocchino residente a Como, è stato trovato in possesso di una bomboletta spray e denunciato

La stazione di Monza

Procurato allarme e getto di cose pericolose. Con queste accuse un ragazzo di 19 anni, un cittadino marocchino residente a Como, nella serata di giovedì è stato denunciato dalla Polfer a Monza.

Spray urticante nel sottopasso

Poco dopo le 17 del 9 maggio nel sottopasso della stazione ferroviaria di Monza è scattato l'allarme per la presenza di spary urticante. Immediatamente sono intervenuti gli agenti della polizia ferroviaria monzese insieme ai vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza l'area per bonificare il tratto. Per consentire le operazioni dei pompieri è stata temporaneamente sospesa la circolazione ferroviaria.

Le indagini e la denuncia

Gli agenti della Polfer di Monza sono riusciti a individuare e a bloccare l'autore grazie alle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza. Poche ore dopo i fatti, intorno alle 22, il personale della Polfer ha riconosciuto e fermato in via Arosio un ragazzo che corrispondeva al giovane in azione nei fotogrammi. Addosso a lui, 19 anni, residente a Como, cittadino marocchino, è stata trovata anche una bomboletta spray utilizzata. Per il giovane è scattata una denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Pitbull azzanna padrone ai genitali, 40enne uccide il suo cane per salvarsi

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Lissone, trovato il corpo senza vita di un uomo in un campo in via Toti

  • Bar non chiude alle 18 e non rispetta ordinanza sul Coronavirus: scatta la denuncia

Torna su
MonzaToday è in caricamento