Due linee soppresse e migliaia di utenti a piedi, tagli agli autobus a Monza e in Brianza

Dal 1 febbraio si faranno sentire i tagli a cui la provincia di Monza e Brianza è stata costretta a far fronte. Le modifiche

Due linee soppresse e 750mila chilometri all’anno in meno per gli autobus della Brianza.

Questo l’effetto dei tagli che, inevitabilmente, la provincia di Monza e Brianza dovrà affrontare a partire da febbraio. A fare i conti con la riduzione delle risorse destinate al trasporto pubblico saranno ancora una volta gli utenti, soprattutto studenti che ogni giorno da ogni parte della Brianza salgono sugli autobus per raggiungere le scuole. Il programma dei tagli è stato comunicato giovedì da parte del Presidente Gigi Ponti, nel corso dell’Assemblea dei Sindaci MB, riuniti a Monza.

Si tratta di una riduzione pari al 9,4% delle percorrenze 2016, le quali assommano a quasi 8 milioni di Km/anno per un totale di circa 60.000 passeggeri trasportati al giorno. La razionalizzazione messa a punto dai tecnici della Provincia interessa sette linee e prevede la soppressione totale di due linee (Z225 Nova Milanese – Sesto San Giovanni e Z227 Monza Ospedale/Lissone FS- Muggiò- Sesto SG) che ogni giorno trasportano mediamente 4mila utenti ciascuna. Gli interventi di riduzione del servizio, specificano dalla provincia, sono stati applicati a corse situate nel quadrante nord dell’area metropolitana milanese, dove esistono servizi di trasporto alternativi, di competenza della città di Milano.

Nel dettaglio gli interventi e le modifiche delle linee coinvolte.

bus-6

“Sappiamo bene che, a fronte di questi tagli, il servizio offerto non sarà più adeguato rispetto alle esigenze di mobilità della Brianza”, ha detto il Presidente Gigi Ponti, che ha preso contatto anche con i comitati dei pendolari MB per rappresentare ancora una volta la difficile situazione del trasporto pubblico e un primo incontro è previsto già per il 4 gennaio a Monza.

“Ci appelliamo ancora una volta a Regione Lombardia e al Ministero perché considerino gli ingenti flussi di carico della Brianza, una Provincia che conta quasi 900.000 abitanti! Per questo ho chiesto la convocazione di un incontro dell’Agenzia di Trasporto Pubblico, per valutare insieme a Città Metropolitana ogni possibile ulteriore azione che possa alleggerire i disagi, che interessano almeno 10.000 passeggeri al giorno”.

Potrebbe interessarti

  • Dove dormire in una casa sull’albero, a meno di due ore da Monza

  • La scopa elettrica senza fili conviene per davvero?

  • Il colore di capelli più cool dell’estate? È l’Icy White

  • Fuga da Monza: in mountain-bike da Paderno al traghetto di Leonardo

I più letti della settimana

  • Grosso incendio alla stazione di Monza: fumo in tutta la zona

  • Incidente mortale a Seveso: muore ragazzo di 18 anni

  • Chiude i cani al buio nel box e parte per le ferie: liberati da Enpa e polizia locale

  • Pauroso incidente in tangenziale Est: donna infilzata, gravissima

  • Incidenti, violento schianto auto-moto: gravi un 17enne e una 13enne

  • Ubriaco fradicio mentre lavora, provoca 3 incidenti e poi scappa

Torna su
MonzaToday è in caricamento