Trenord taglia i treni e "cancella" una linea della Brianza: la provincia annuncia battaglia

La Provincia di Monza e Brianza annuncia battaglia e chiede un incontro con Trenord e Regione

Immagine repertorio

Meno treni, più autobus. È il piano varato da Trenord che entrerà in vigore domenica 9 dicembre. Un piano che per l'azienda ha un solo obiettivo: "dare regolarità e maggiore affidabilità al sistema, diminuendo le soppressioni e riducendo l'utilizzo dei convogli più vecchi che hanno più di 35 anni, in attesa dell'immissione in servizio della nuova flotta a partire dalla metà del 2020". Un piano che per i pendolari brianzoli è sinonimo di disagi. 

"L’assemblea dei Sindaci della Brianza richiede nuovamente con estrema urgenza un incontro con Trenord e Regione perché non possiamo accettare che decisioni così importanti vengano prese senza un confronto con il territorio e con chi lo rappresenta" – tuona in una nota il presidente della Provincia MB Roberto Invernizzi. I tagli che riguardano i comuni brianzoli, infatti, sono stati presi senza coinvolgere i comuni della provincia. 

"I tagli e le razionalizzazioni che partiranno il prossimo 9 dicembre — prosegue Invernizzi — riguardano l’asse di collegamento est/ovest che già presenta delle fragilità e Trenord non può decidere di risolvere i suoi problemi riducendo le possibilità di spostamento dei nostri cittadini. Già in questi giorni vediamo gli effetti: molti pendolari, nell’incertezza di trovare un treno in stazione, decidono di prendere l’auto aumentando il traffico già congestionato di strade come la Milano – Meda e o la Valassina".

L’assemblea dei sindaci brianzoli ha dato mandato al Presidente di contattare nuovamente i vertici di Trenord per fissare un incontro urgente, coinvolgendo nella protesta anche l'unione province lombarde e l'associazione nazionale comuni italiani.

Trenord  ha confermato la soppressione della Linea Seregno–Carate che sarà sostituita da navette bus; il dimezzamento delle corse sulle Linee s11 Mi- Garibaldi/Como-Chiasso e S9 Albairate Saronno nelle ore di morbida e nei festivi, con la soppressione delle fermate Cesano Maderno Groane e Ceriano Laghetto Grioane, oggetto negli anni passati di un progetto di riqualificazione anche per contenere il dilagante fenomeno dello spaccio.

"Possiamo capire che Trenord abbia bisogno di tempo per risolvere problemi legati alla mancanza di personale ed alla necessità di sostituire il materiale rotabile, ma la sensazione è che ci troviamo davanti ad una decisione che non ha il carattere della emergenza — tuona Invernizzi — . In Brianza abbiamo già vissuto una esperienza simile con i tagli imposti ai bus per mancanza di risorse, passando dai tagli alle corse meno frequentate fino a togliere intere linee. Questo territorio produce, merita rispetto, risorse e servizi. Non possiamo più accettare che si prendano decisioni altrove".

Le linee ferroviarie della Brianza che verrano tagliate

Linea S9 Saronno-Seregno-Albairate
• Da lunedì a sabato saranno garantite le corse nelle ore di punta della mattina, della sera, e le corse per il rientro degli studenti.
• Il servizio sulla linea subirà una riduzione nelle ore serali dopo le ore 21; tra Saronno e Milano Porta Garibaldi tra le ore 9 e le ore 12, fascia oraria “a domanda debole”.
• La domenica e nei festivi sulla linea circolerà un treno ogni 60’.

Linea S11 Rho-Milano Porta Garibaldi-Como-Chiasso
• Nei feriali sarà invariato il servizio sulla linea, che prevede un treno in partenza ogni 30’ per un totale di 75 corse al giorno.
• La domenica e nei festivi sulla linea circolerà un treno ogni 60’.

Linea Milano-Lecco-Sondrio-Tirano
• Resteranno invariati i collegamenti ferroviari con Milano, 32 corse al giorno, a eccezione della corsa serale 2585 (Sondrio 21.22-Milano Centrale 23.30) che non sarà effettuata. I viaggiatori potranno utilizzare la corsa 2583 (Tirano 20.08-Sondrio 20.41-Milano Centrale 22.40).
• Sulla Linea Lecco-Colico-Sondrio, delle 29 corse al giorno 9 saranno effettuate con bus nella tratta Colico-Sondrio.
• Sulla Linea Lecco-Sondrio-Tirano, delle 9 corse al giorno 7 saranno su treno, 2 su bus nella tratta Sondrio-Lecco.

S8 Lecco-Carnate-Milano Porta Garibaldi
• Resterà invariato il servizio sulla linea (oggi 70 corse al giorno) a eccezione della corsa notturna 10894 (Milano Centrale 23.52-Lecco 00.55), che non sarà effettuata. I viaggiatori da Milano potranno raggiungere Monza con altre corse; da Monza a Lecco sarà disponibile un bus, in partenza alle ore 00.15.

Linea Seregno-Carnate
• Il servizio sulla linea, che conta 400 passeggeri al giorno distribuiti su 28 corse, sarà effettuato da bus.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Monza usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • La scopa elettrica senza fili conviene per davvero?

  • Il colore di capelli più cool dell’estate? È l’Icy White

  • Casa piccola? Gli errori da non fare quando la si arreda

  • Fuga da Monza: in mountain-bike da Paderno al traghetto di Leonardo

I più letti della settimana

  • Grosso incendio alla stazione di Monza: fumo in tutta la zona

  • Incidente in tangenziale Est a Carugate, auto finiscono fuori strada e una si ribalta: due feriti

  • Incidente mortale a Seveso: muore ragazzo di 18 anni

  • Due 28enni aggrediti al parco della droga, uno accoltellato e ferito a colpi di pistola: è grave

  • Incidenti, violento schianto auto-moto: gravi un 17enne e una 13enne

  • Si tuffa nell'Adda e scompare: morto annegato ragazzo di 22 anni

Torna su
MonzaToday è in caricamento