Con la scusa di vendere la frutta rubano 1.300 euro a un anziano di 80 anni: presi

Il fatto era accaduto a Veduggio nell'estate del 2018, nei guai due uomini

Immagine repertorio

Avevano avvicinato un pensionato di 80 anni con la scusa di vendergli alcune cassette di frutta, quando si sono resi conto che aveva 1.300 euro nel portafogli glieli hanno rubati e sono scappati. Era accaduto mercoledì 20 giugno 2018 a Veduggio e nelle scorse ore i carabinieri di Besana in Brianza hanno arrestato i presunti responsabili: due uomini di 36 e 42 anni, residenti rispettivamente a Biassono e Cinisello Balsamo.

I carabinieri avevano fatto scattare le indagini e sono arrivati ai due uomini, raggiunti nelle scorse ore da un’ordinanza di custodia cautelare con l’accusa di furto aggravato in concorso. Non solo: secondo i militari i due avrebbero tentato poco dopo anche un secondo raggiro a una pensionata di Briosco, ma la vittima non era caduta nella trappola e aveva allertato i carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Monza Maestoso ha aperto le porte: ecco il centro commerciale nato dall'ex cinema

  • Concorso di Natale Esselunga: in palio 100 Mini, bracciali in oro con diamanti e iPhone

  • Incidente tra auto e moto in tangenziale Est, morto 51enne al San Gerardo di Monza

  • Incidente in Valassina, scontro tra tre auto: due persone in ospedale

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

  • L’infallibile trucco per mettere le lucine sull’albero di Natale

Torna su
MonzaToday è in caricamento