Con la scusa di vendere la frutta rubano 1.300 euro a un anziano di 80 anni: presi

Il fatto era accaduto a Veduggio nell'estate del 2018, nei guai due uomini

Immagine repertorio

Avevano avvicinato un pensionato di 80 anni con la scusa di vendergli alcune cassette di frutta, quando si sono resi conto che aveva 1.300 euro nel portafogli glieli hanno rubati e sono scappati. Era accaduto mercoledì 20 giugno 2018 a Veduggio e nelle scorse ore i carabinieri di Besana in Brianza hanno arrestato i presunti responsabili: due uomini di 36 e 42 anni, residenti rispettivamente a Biassono e Cinisello Balsamo.

I carabinieri avevano fatto scattare le indagini e sono arrivati ai due uomini, raggiunti nelle scorse ore da un’ordinanza di custodia cautelare con l’accusa di furto aggravato in concorso. Non solo: secondo i militari i due avrebbero tentato poco dopo anche un secondo raggiro a una pensionata di Briosco, ma la vittima non era caduta nella trappola e aveva allertato i carabinieri.

Potrebbe interessarti

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Monza e provincia

  • Casa piccola? Gli errori da non fare quando la si arreda

  • Il colore di capelli più cool dell’estate? È l’Icy White

  • Mankai, il superfood che vuole sostituire la carne

I più letti della settimana

  • Morta Nadia Toffa, la conduttrice de Le Iene combatteva contro il cancro

  • Schianto auto-moto all'incrocio, morto 36enne brianzolo: arrestato conducente

  • Malore mentre fa il bagno nell'Adda, 42enne muore dopo essere stato soccorso in acqua

  • Trovato senza vita sulla tomba della moglie al cimitero a Monza: morto 77enne

  • Ferragosto a Monza: le migliori cose da fare

  • Ladri si lanciano dal balcone per sfuggire ai carabinieri, 31enne resta a terra: arrestato

Torna su
MonzaToday è in caricamento