"Signora c'è stato un furto, siamo carabinieri" ma la nonnina mette in fuga i ladri

La vittima, 85 anni, ha iniziato a urlare ed è riuscita ad allontanare i malintenzionati

Foto archivio

Quando ha aperto la porta e si è trovata davanti due uomini non si è lasciata intimorire e ha pesato bene le parole che pronunciavano senza lasciarsi confondere. E alla fine, nonostante i suoi 85 anni, non si è lasciata ingannare e ha messo in fuga i malintenzionati.

Una tentata truffa fallita quella che due malfattori hanno messo in atto giovedì in tarda mattinata a Monza, in via Lecco. Recitando il solito copione, si sono presentati alla porta dell'abitazione di una pensionata e mostrando una maglietta con scritto "Carabinieri" sotto la giacca hanno detto di essere militari incaricati di effettuare un controllo in seguito ad alcuni furti avvenuti in zona. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La signora però si è subito insospettita e, risoluta, è riuscita a mettere in fuga i malviventi urlando di andarsene perchè in casa sua non c'era nulla da rubare. La segnalazione della tentata truffa poi è stata inoltrata alla Questura di Monza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sopra il cielo di Monza, la magia della stella cometa Neowise

  • "Rave party" in strada a Monza: nel caos, un uomo viene aggredito brutalmente e rapinato

  • Paura a Vimercate, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Schianto frontale sulla statale: drammatico il bilancio, morti due giovani di 28 anni

  • Cammina seminudo in strada, 36enne arrestato a Giussano: era già stato espulso

  • Non compila autocertificazione, infermiera non entra in piscina: "Io discriminata"

Torna su
MonzaToday è in caricamento