Scende in strada con una motosega per "regolare i conti": arrestato

Un ragazzo è evaso dagli arresti domiciliari completamente ubriaco ed è sceso in strada a Monza mercoledì pomeriggio impugnando una motosega azionata

La motosega sequestrata

Fuori di sè, pieno di rabbia e di alcol, ha attraversato la strada e si è fatto largo tra i passanti con una motosega in mano. Senza lasciar cadere la sigaretta che teneva stretta tra i denti ha tirato la corda e ha azionato la lama di 35 centimetri con cui aveva intenzione di "farla pagare" a qualcuno. 

Per fortuna la persona con cui M.M., 24enne con problemi psichiatrici e alcolizzato, agli arresti domiciliari per stalking, aveva appena litigato fuori da un bar di via Mentana a Monza non si è fatta trovare e i suoi cinque minuti di follia alcolica non sono culminati in tragedia. Tutto è iniziato nel tardo pomeriggio di mercoledì quando al commissariato di Polizia di Stato di viale Romagna è arrivata la segnalazione da parte di un cittadino che stava transitando lungo il tratto che riferiva di aver notato una persona che impugnava una motosega azionata in strada. 

I poliziotti inizialmente hanno pensato a un travestimento di carnevale, forse un po' fuori luogo, ma dopo pochi secondi una seconda telefonata ha confermato che quanto stava accadendo in via Mentana in quegli istanti non era uno scherzo. Gli agenti si sono precipitati nei pressi del bar dove l'uomo "armato" era stato avvistato e hanno raccolto le testimonianze di quanti lo avevo visto camminare completamente ubriaco con la motosega in mano. Diverse persone hanno riferito di aver assistito alla lite tra il 24enne e un altro soggetto durante la quale il primo, dopo aver minacciato il suo contendente, si è allontanato verso la sua abitazione ed è tornato subito dopo con in mano una motosega accesa. Grazie alle immagini riprese dalle telecamere di un esercizio commerciale situato nei pressi del bar, i poliziotti sono riusciti a risalire all'identità dell'uomo. A riconoscere nel ragazzo che impugnava la motosega il pluripregiudicato alcolista di 24 anni con problemi psicologici condannato agli arresti domiciliari è stato uno dei poliziotti del commissariato di viale Romagna che ha permesso così di rintracciarlo e arrestarlo.

GUARDA IL VIDEO

vid-2

I poliziotti hanno bussato all'appartamento che il giovane condivide con la madre e, tra bottiglie di alcolici sparse per il pavimento, coltelli e katane, nascosta in un armadio hanno rinvenuto e sequestrato la motosega. Il 24enne è stato denunciato a piede libero per possesso ingiustificato di armi e arrestato per evasione in quanto dall'appartamento non sarebbe mai dovuto uscire. 

Il ragazzo, un soggetto noto alle forze dell'ordine, ha numerosi precedenti per reati contro la persona ed era stato arrestato per stalking nei confronti della ex fidanzata. 

motosega-3

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Maxi controllo in stazione a Monza, i carabinieri identificano 30 persone

    • Cronaca

      Rapinava donne sole nel sottopasso della stazione: arrestato 49enne

    • Cronaca

      Gabriella uccisa con un colpo di pistola in testa, avviso di garanzia al compagno

    I più letti della settimana

    • Boato nella notte, fanno saltare il bancomat e scappano a mani vuote

    • Donna trovata senza vita in una cava a Cernusco sul Naviglio

    • Schianto dopo la discoteca, l'auto prende fuoco: due uomini morti a Seregno

    • Fanno saltare il bancomat e scappano con 30mila euro: boato nella notte

    • Schianto dopo la discoteca, morti carbonizzati Simone e Massimiliano

    • Corpo senza vita in una cava: la donna uccisa è Gabriella Fabbiano

    Torna su
    MonzaToday è in caricamento