Vaccinazioni antinfluenzali, le informazioni

Per chi è gratuito e come richiederlo

Con l'arrivo dei primi freddi è in agguato anche l'influenza. Anche quest'anno per fronteggiare il rischio di contagio l'ATS Brianza promuove la campagna di vaccinazione antinfluenzale. 

Dove è possibile vaccinarsi

La vaccinazione potrà essere effettuata presso gli ambulatori della propria zona oppure presso gli ambulatori dei Medici di Base. 

Quando vaccinarsi

Nella settimana dal 23 al 27 ottobre i medici di base avvieranno le procedure per garantire la vaccinazione ai propri assistiti che al più tardi potrebbe iniziare la settimana successiva. Dal sei novembre al 2 dicembre la vacinazione sarà disponibile presso i centri vaccinali delle ASST di Lecco, Monza e Vimercate. 

Per chi è gratuito il vaccino

Obiettivo primario della vaccinazione antinfluenzale è la protezione dei soggetti che, in caso di infezione, potrebbero riportare più gravi complicanze e quindi:  ANZIANI di età pari o superiore a 65 anni (nati nell’anno 1951 e precedenti); BAMBINI di età superiore ai 6 mesi e adulti con patologie croniche (malattie del cuore e del sangue, malattie renali, diabete ed altre malattie del metabolismo, malattie dell’apparato respiratorio (inclusa l’asma grave, la fibrosi cistica, la broncopatia cronico ostruttiva-BPCO) e dell’apparato gastro-intestinale) e tumori; SOGGETTI con malattie neurologiche e neuromuscolari; PERSONE affette da diabete mellito e altre malattie metaboliche (inclusi gli obesi con indice di massa corporea superiore a 30 e gravi patologie concomitanti); PERSONE affette da malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV; FAMILIARI e CONTATTI di soggetti ad alto rischio; ADDETTI AI SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI quali Forze di Polizia dello Stato, Vigili del Fuoco; MEDICI E PERSONALE SANITARIO DI ASSISTENZA, PERSONALE DI ASSISTENZA in case di riposo ed anziani a domicilio, volontari dei servizi sanitari di emergenza; PERSONE di qualunque età ricoverati presso strutture socio-sanitarie per anziani o disabili; DONNE che, durante la stagione influenzale, saranno nel secondo o nel terzo trimestre di gravidanza; PERSONE con malattie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici; PERSONALE che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali (suini e volatili) che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani.

Come avviene il contagio

La trasmissione interumana del virus dell’influenza si può verificare per via aerea, attraverso le gocce di saliva di chi tossisce o starnutisce, ma anche per via indiretta, attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie.

Precauzioni per evitare il contagio

Si raccomanda fortemente: il lavaggio frequente e accurato delle mani (in assenza di acqua, si raccomanda l’uso di gel alcolici), la buona igiene respiratoria (coprire bocca e naso quando si tossisce o starnutisce), evitare contatti ravvicinati in caso di malattie respiratorie febbrili in fase iniziale (isolamento volontario).

Dove e come richiedere il vaccino a Monza e Brianza

m-4

vime1-2

vime2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, un caso di contagio in un'azienda ad Agrate: donna ricoverata a Bergamo

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Bar non chiude alle 18 e non rispetta ordinanza sul Coronavirus: scatta la denuncia

  • Lissone, trovato il corpo senza vita di un uomo in un campo in via Toti

Torna su
MonzaToday è in caricamento