Vandali scatenati a Lissone, vetri rotti e un tendone bruciato: cinque minorenni nei guai

Per cancellare le "prove" delle loro azioni avevano anche rubato due telecamere di videosorveglianza ma sono stati rintracciati e identificati

Immagine di repertorio

Due casi di vandalismo tra giovanissimi risolti in pochi giorni a Lissone dai carabinieri di Desio. Con cinque minori coinvolti, e tre denunciati. Un problema serio – quello dei continui atti di vandalismo nel centro storico di Lissone - che era stato segnalato con forza dal sindaco, Concetta Monguzzi, anche con una lettera aperta, alcuni mesi fa.

Due 14enni giovedì sono stati denunciati al Tribunale dei minori per danneggiamenti. Insieme a due 13enni (non imputabili per la giovane età) avevano provocato danni a un condominio del centro storico, rovinando i lampioni e rompendo alcuni vetri. Inoltre avevano bruciato un tendone per i giochi dei bambini e – alcuni mesi fa – imbrattato alcuni muri. Avevano anche aperto alcuni estintori in un parcheggio coperto e – infine – rubato due telecamere nel centro storico di Lissone.

In questo modo, i ragazzini speravano di aver cancellato le prove sulle loro malefatte. Invece, i fotogrammi erano rimasti a disposizione delle forze dell’ordine. Dopo una serie di indagini nelle scuole e nei luoghi di ritrovo abituali dei ragazzi, i militari sono riusciti a rintracciarli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il "capobanda" è un 14enne allontanato sia dalla scuola media che da un istituto di sostegno, e già con piccoli reati penali alle spalle. Con lui c’era anche una 14enne di Desio. Le famiglie dei due due ragazzini più piccoli invece si sono messe a disposizione delle forze dell’ordine. Martedì sera invece un 14enne è stato sorpreso e denunciato mentre stava imbrattando un muro della fermata ferroviaria di Lissone. All’arrivo dei carabinieri, il 14enne ha tentato di fuggire, ma è stato raggiunto e bloccato. E’ stato denunciato al Tribunale dei minori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sopra il cielo di Monza, la magia della stella cometa Neowise

  • "Rave party" in strada a Monza: nel caos, un uomo viene aggredito brutalmente e rapinato

  • Paura a Vimercate, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Schianto frontale sulla statale: drammatico il bilancio, morti due giovani di 28 anni

  • Cammina seminudo in strada, 36enne arrestato a Giussano: era già stato espulso

  • Non compila autocertificazione, infermiera non entra in piscina: "Io discriminata"

Torna su
MonzaToday è in caricamento