Monza, aggredì la ex moglie con la mazza da baseball: condannato

Ennesima triste storia di violenza fra ex. Si separano, lei va avanti, lui non riesce a farsene una ragione: così la aggredisce. Ora la sentenza

MONZA - Si erano lasciati, lei era andata avanti. Lui no. "Non potrai stare con nessun altro", pare le abbia detto. Quindi il ricorso alle vie di fatto, con l'aggressione a colpi di mazza da baseball.  Quando l'amore finisce, se mai c'era stato. Ora M.G.  e P. R., rispettivamente  ex consorte e complice, sono stati condannati a due anni  e due mesi di reclusione dal magistrato del tribunale di Monza. 

ACCOLTELLA IL NUOVO FIDANZATO DELLA EX

WHITE MATHILDA: "STOP ALLE PAGINE FB VIOLENTE"

GELOSIA - Ma per la 38 enne monzese protagonista involontaria di questa triste vicenda le ferite non sono solo quelle fisiche. Dopo la separazione, la donna fu avvicinata con uno stratagemma e aggredita  a colpi di mazza  all'uscita dal lavoro  a Bernareggio nel maggio 2010. Tanta paura, la frattura della gamba e ferite al labbro, che le costarono una prognosi di 40 giorni. Quindi la denuncia, il processo e  - nei giorni scorsi - la condanna, arrivata anche grazie ai filmati delle telecamere presenti nella zona. Sperando che la paura  lasci il posto alla speranza di ricominciare a vivere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, un caso di contagio in un'azienda ad Agrate: donna ricoverata a Bergamo

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Bar non chiude alle 18 e non rispetta ordinanza sul Coronavirus: scatta la denuncia

  • Lissone, trovato il corpo senza vita di un uomo in un campo in via Toti

Torna su
MonzaToday è in caricamento