Picchia la moglie per tredici volte: arrestato

L'ultimo episodio in cui è stata sbattuta fuori dalla porta e spinta per le scale è stato quello decisivo: la denuncia ha fatto scattare le manette per il marito violento

E' successo a Giussano

Maltrattamenti in famiglia, è questa l'accusa che ha fatto scattare le manette per un 57enne di Giussano già noto alle forze dell'ordine per precedenti analoghi.

L'uomo ha alzato le mani alla propria moglie per ben tredici volte in sei anni procurandole ferite e brutti lividi.

La donna, 39 anni, non ha mai trovato la forza di ribellarsi a questa violenza e ha sempre cercato di mettere in scena incidenti credibili per giustificare quelle botte, arrivando anche a inventarsi davanti ai medici di vari di essere stata aggredita per strada.

L'altra sera però l'ennesimo litigio in casa, dove l'atmosfera negli ultimi tempi si era fatta ancora più pesante a causa della perdita del lavoro del 57enne, è culminata nella violenza.

Il marito ha sbattuto fuori di casa la compagna, spingendola giù per le scale a suon di botte e insulti.

Dopo questo episodio la 39enne ha deciso di presentare una denuncia ai carabinieri di Giussano e il marito è finito in manette per maltrattamenti in famiglia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, un caso di contagio in un'azienda ad Agrate: donna ricoverata a Bergamo

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Bar non chiude alle 18 e non rispetta ordinanza sul Coronavirus: scatta la denuncia

  • Lissone, trovato il corpo senza vita di un uomo in un campo in via Toti

Torna su
MonzaToday è in caricamento