C'è l'accordo alla Candy di Brugherio: nessun licenziamento nei prossimi due anni

I lavoratori hanno approvato l'accordo siglato tra azienda e sindacati

Lavoratori Candy (immagine repertorio)

Non ci saranno licenziamenti alla Candy di Brugherio nei prossimi due anni. Nella giornata di martedì 18 settembre è stato approvato con il 65% dei voti l'accordo sottoscritto tra azienda e sindacati.

Il testo prevede, per il primo anno, un anno di cassa integrazione straordinaria con un aumento dell'orario di lavoro; mentre per il secondo anno prevede un ulteriore aumento dell'orario di lavoro in assenza di cassa integrazione. Tutto grazie alla rimodulazione di altri aspetti contrattuali e all'aumento di macchine prodotte ( da 300mila all'anno a 500 mila). 

“Siamo molto soddisfatti che le lavoratrici e i lavoratori di Candy abbiano espresso un giudizio favorevole — ha commentato Angela Mondellini, segretario generale della Fiom Monza e Brianza —. Da mesi discutiamo di un’impostazione che tuteli tutta l’occupazione e metta in sicurezza lo stabilimento di Brugherio”. Paolo Mancini, coordinatore Rsu della Fiom ha aggiunto: “Abbiamo compiuto un atto di grande coraggio e solidarietà che tutela il nostro posto di lavoro oggi, ma anche in prospettiva futura”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Monticello: trovati i due giovani che si sono schiantati sulla rotonda a 160 km/h

  • Il trucco a cui fare attenzione? Ha a che fare con una bottiglietta d’acqua

  • Tragico incidente in moto: morto un uomo di 53 anni di Giussano

  • Niente più code per la scelta del medico di base e per le esenzioni: ecco il numero per le prenotazioni

  • Tragedia in un'azienda a Casatenovo, operaio muore all'alba

  • Si ferisce con la motozappa mentre è al lavoro nei campi: gravissimo un uomo

Torna su
MonzaToday è in caricamento