Dopo la chiusura il supermercato riapre e cambia insegna: i dipendenti saranno riassunti

Succede a Cesano Maderno. Il Gigante prenderà il posto del SuperDì, chiuso dalla scorsa estate

Il supermercato cambia insegna e riapre, pronto a riassumere tutti i dipendenti lasciati a casa dopo la chiusura, la scorsa estate, del SuperDì. Ad annunciarlo è il comune di Cesano Maderno che ha seguito direttamente, con il supporto del consigliere regionale e Presidente della IV Commissione Attività Produttive e Occupazione Gianmarco Senna, e il consigliere regionale e componente della stessa Commissione Gigi Ponti, l'intera viceda dal punto di vista occupazionale e burocratico. 

La chiusura del punto vendita SuperDì aveva causato la perdita del posto di lavoro per 38 dipendenti che erano rimasti a casa e finiti in cassa integrazione. Adesso, grazie al passaggio dell'area a un altro operatore della grande distribuzione, potranno essere riassunti. E Cesano Maderno avrà un nuovo supermercato.

"Non abbiamo mai perso di vista l'obiettivo di far ripartire l'attività e di reinserire tutti i 38 dipendenti. Dopo mesi di preoccupazione e di lavoro per individuare la giusta soluzione vediamo premiato il nostro impegno. Il punto vendita verrà riaperto e tutti i lavoratori saranno riassunti. Il nuovo operatore è il Gigante con il quale la proprietà ha trovato l'accordo. L'Amministrazione ha seguito da vicino tutto il percorso che ha condotto fin qui, vagliando ogni ipotesi. È un esito positivo, che garantirà alle famiglie dei dipendenti oggi in cassa integrazione un orizzonte di tranquillità" ha spiegato il sindaco di Cesano Maderno, Maurilio Longhin. 

Dopo un incontro a porte chiuse con i lavoratori, il Sindaco ha spiegato in una conferenza stampa tenuta nella Sala Giunta del Comune i passaggi che hanno condotto al risultato di oggi. Il punto vendita riaprirà sotto l'insegna dei Grandi Magazzini Il Gigante, che conta già un supermercato a Cesano Maderno e che ora raddoppia la sua presenza in città. Il Comune ha avuto un ruolo strategico avendo accompagnato il nuovo operatore in tutto l'iter tecnico burocratico necessario per la nuova apertura. Il municipio è intervenuto per la dichiarazione di intervenuta decadenza, per inadempienza, del residuo periodo di proroga accordato dalla Giunta Comunale per la realizzazione della GSV e conseguente revoca dell'autorizzazione rilasciata al precedente operatore e con la disdetta, per morosità, del contratto di locazione dell'area a parcheggio di proprietà dell'Amministrazione Comunale ed in forza del quale era esercitata l'attività commerciale, dando mandato al Dirigente dell'Area Servizi al Territorio, all'Ambiente e alle Imprese di procedere alla firma del contratto preliminare di locazione del medesimo parcheggio con il nuovo operatore.

Ma soprattutto a fare la differenza è stato l'impegno assunto coi lavoratori di trovare concretamente una via d'uscita, di essere vicini nelle intenzioni e nei fatti andando alla ricerca di un'alternativa percorribile e valida. Così l'attività commerciale sarà riaperta e tutti i 38 dipendenti saranno riassunti. Nei prossimi mesi saranno realizzati da parte del Gigante importanti lavori di ristrutturazione per rimettere a nuovo lo stabile che si presenterà con il nuovo marchio. Sul fronte riassunzioni il Sindaco Longhin si è incaricato di raccogliere il curriculum di tutti i dipendenti che dopo l'estate saranno convocati dal Gigante.

"Siamo giunti a questa svolta positiva - ha detto il Sindaco Longhin -  forti dell'esperienza di un'altra situazione occupazionale risolta, quella del punto vendita di Binzago che dopo il fallimento ha riaperto come Sigma e ha reintegrato tutti i dipendenti". "Anche in quel caso - ha concluso il Sindaco -  l'Amministrazione ha agevolato il percorso tecnico semplificando il più possibile tutti i passaggi. Adesso questo nuovo traguardo. Si apre una nuova fase col Gigante. Il dramma dei lavoratori di Superdì è superato. Sono felice per loro e per le loro famiglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Bellusco: travolto da un furgone mentre è in moto, muore 35enne

  • Monza Maestoso ha aperto le porte: ecco il centro commerciale nato dall'ex cinema

  • Incidente in tangenziale Est, schianto tra auto e moto: grave 51enne

  • Concorso di Natale Esselunga: in palio 100 Mini, bracciali in oro con diamanti e iPhone

  • Travolto e ucciso mentre attraversa la strada, muore ragazzo di 23 anni a Carate

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MonzaToday è in caricamento