Dalle grandi griffe all'epidemia: l'azienda che si reinventa e produce la barriera "anti Corona"

La svolta di un'azienda brianzola: dagli allestimenti per i grandi marchi alla lotta al virus

Dalle fiere alla lotta sul campo. Dai grandi marchi ai lavoratori che in questi giorni non possono proprio tirarsi indietro. Nel giro di poche ore, Eurostands - un'azienda di Cavenago, in Brianza - ha radicalmente trasformato il suo business per dare una mano, reale, alla guerra al Coronavirus, che nella sola Lombardia ha già fatto registrare più di 30mila contagi e oltre 4mila vittime. 

La ditta, che si occupa di progettazione e allestimenti e che ha collaborato tra gli altri con Armani, Harrods, Luxottica, Dolce Gabbana, ha infatti iniziato a produrre "Covistop", una "barriera anti Coronavirus per limitare il contagio tra i lavoratori". 

"Proteggere coloro che lavorano a contatto con il pubblico è da sempre una delle priorità - spiegano dall'azienda -. Per questo abbiamo realizzato una barriera parafiato che può essere installata autonomamente e in modo rapido contribuendo ad arginare il contagio". I clienti sono farmacisti, supermercati, banche e uffici pubblici che sono sfuggiti alle chiusure e ai divieti. 

"Durante uno scambio verbale, uno starnuto o un colpo di tosse, infatti, accade frequentemente che si emettano particelle di saliva creando condizioni sfavorevoli al mantenimento dello stato di salute.
Per ridurre tali rischi è possibile posizionare tra gli operatori e gli interlocutori la barriera parafiato Covistop - sottolineando da Eurostands - al fine di consentire di lavorare quotidianamente con maggiore sicurezza".

“In soli due giorni di lavoro abbiamo convertito la fabbrica e messo in produzione questo prodotto – le parole di Maurizio Cozzani, amministratore delegato di Eurostands –. L’obiettivo è tutelare la messa in sicurezza del nostro sito produttivo andando a ricercare alternative che ci consentono di mantenere in moto i nostri macchinari durante questi difficili giorni che il nostro settore sta affrontando. Una risposta che la nostra azienda, con l’entusiasmo e la convinzione delle donne e degli uomini di Eurostands, ha saputo dare in maniera compatta e unita.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La barriera, che viene prodotta in 24 ore, è realizzata in plexiglass, è resistente agli urti e di facile gestione igienica quotidiana. Essendo costituita da un’unica lastra di Pmma - concludono dalla società -, la manutenzione è semplice da effettuare mediante l’utilizzo di panni non abrasivi e prodotti disinfettanti detergenti antistatici facilmente reperibili in commercio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane infermiera del San Gerardo si toglie la vita, il dramma nella "trincea" monzese

  • "Ti ho vista piangere, in silenzio", la commovente lettera alla moglie infermiera nel giorno del suo compleanno

  • Il Coronavirus non si ferma: in un giorno 163 contagi tra Monza e Provincia. Tutti i dati

  • Monza, città "silenziosa e deserta" nelle immagini riprese dal drone

  • Coronavirus, a Monza e Brianza i casi salgono a 1454: gli aggiornamenti

  • "Non cresce la linea dei contagi, sta per iniziare la discesa", Fontana fa il punto sui dati

Torna su
MonzaToday è in caricamento