"Carlo Colombo", appuntamento in regione il 3 gennaio per trattare

I lavoratori venerdì avevano occupato per 12 ore gli uffici milanesi della società. Alla base della rottura la richiesta aziendale di licenziare i lavoratori che usufruiranno della cassa nel 2012

Venerdì i lavoratori della Carlo Colombo di Agrate hanno occupato gli uffici aziendali in via Crespi a Milano. Dopo dodici ore di occupazione, però, hanno smobilitato in seguito alla sospensione delle lettere di licenziamento. Secondo i sindacati, l'azienda aveva vincolato il nuovo anno di cassa integrazione alla firma di una "liberatoria" con cui i dipendenti esplicitavano la loro "volontà" di lasciare il posto alla fine della cassa stessa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 3 gennaio in regione le parti si riuniranno nuovamente intorno a un tavolo per trattare le nuove modalità di cassa integrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ponti tibetani della Lombardia dove portare i bambini

  • Verano Brianza, Sofia uccisa a 25 anni da ubriaco mentre attraversa la strada

  • Cesano Maderno, uomo investito mentre attraversa la strada: è gravissimo

  • Auto esce fuori strada e si schianta contro colonnine del benzinaio poi si ribalta: ferite due ventenni

  • Coronavirus, spostamenti e vacanze: cosa si può fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Incidente stradale a Verano Brianza, travolge e uccide ragazza di 25 anni

Torna su
MonzaToday è in caricamento