Edilizia Monza: gli artigiani brianzoli alla "Giornata della collera"

Nel settore hanno chiuso 14mila imprese in quattro anni. Il presidente: "Spremuti dalle banche". Ma la crisi dell'edilizia si scontra coi problemi ambientali

Lavoratori dell'edilizia: la protesta a Milano

MONZA - C'erano anche gli artigiani monzesi alla "Giornata della collera" milanese per chiedere attenzione sulle problematiche dell'edilizia. Un artigiano su 4 lavora nella filiera edile e in quattro anni (2008-2012) i posti di lavoro persi tra Monza e Milano sono stati 14mila (30% del totale), con quasi 23mila imprese che hanno chiuso i battenti (il 28% del totale).

"Gli artigiani brianzoli sono stai spremuti dalle banche - si lamenta Walter Mariani, presidente dell'Unione Artigiani Mb. - Tssi di interesse vicini all'usura, mascherati in conti difficili da decifrare ci hanno messo in ginocchio. Senza contare che il ritardo nei pagamenti della pubblica amministrazione ricade su di noi, che siamo spesso l'ultimo anello della catena".
Una crisi, quella dell'edilizia, non facile da affrontare dati i costi ambientali di una ulteriore cementificazione; la soluzione potrebbe passare da politiche di recupero delle aree dismesse e di riqualificazione dell'esistente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dai soldi della 'Ndrangheta alla fortuna dei ristoranti: sequestrati "giro-pizza" e 9 arresti

  • Incidente in moto in A4, morto Ernesto Galliani: 55enne lascia moglie e due figli

  • Viaggiano su auto piena di oro e soldi: 30enni fermati e denunciati per ricettazione

  • I soldi della 'Ndrangheta per aprire ristoranti: sequestro da 10 milioni, 9 persone in manette

  • Vimercate, sette ragazzini soccorsi da ambulanza a scuola per uno "strano" prurito

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta contro il guard-rail: 55enne soccorso in Valassina

Torna su
MonzaToday è in caricamento