Sciopero finito, operai della KFlex tornano al lavoro ma trovano le porte chiuse

La situazione alla K Flex di Roncello giovedì mattina

Si sono presentati in azienda puntuali e decisi a tornare al proprio posto di lavoro e riprendere la produzione. Ai cancelli però hanno trovato una sorpresa inaspettata.

Fuori dalla KFlex giovedì mattina, all'alba, la vigilanza privata ha bloccato tutti gli accessi al sito produttivo e non ha permesso ai lavoratori di riprendere la propria attività come annunciato in una nota stampa delle organizzazioni sindacali mercoledì mattina.

Dopo due mesi e mezzo di sciopero e mobilitazione i lavoratori della KFlex avevano deciso di sospendere il presidio e ritornare al lavoro, procedendo ad avviare le procedure necessrie per denunciare la proprietà per condotta antisindacale. "Come comunicato dagli organi sindacali oggi avevamo intenzione di riprenderci il nostro lavoro. Ci siamo trovati di fronte una situazione surreale! L'azienda ci ha comunicato che si trova costretta a rifiutare la nostra disponibilità a riprendere l'attività lavorativa" spiegano i lavoratori.

"Non ci arrendiamo. Continuiamo la nostra mobilitazione ancora più forti e ancora più determinati" hanno annunciato da Roncello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Decathlon, a febbraio si abbassano le serrande del negozio di Vignate

  • Monza Maestoso ha aperto le porte: ecco il centro commerciale nato dall'ex cinema

  • Concorso di Natale Esselunga: in palio 100 Mini, bracciali in oro con diamanti e iPhone

  • Incidente tra auto e moto in tangenziale Est, morto 51enne al San Gerardo di Monza

  • Incidente in Valassina, scontro tra tre auto: due persone in ospedale

  • L’infallibile trucco per mettere le lucine sull’albero di Natale

Torna su
MonzaToday è in caricamento