Turismo, la Brianza va controcorrente: nell'ultimo anno +11% nel settore degli alloggi

Nel mese di Aprile la Lombardia è stata la seconda meta più scelta dagli italiani. E se Milano è prima in per numero di imprese nel settore dell'alloggio (944), Monza e Brianza cresce di più (in un anno +11,1%)

MONZA - Con la crisi che morde i lombardi scelgono sempre più spesso il turismo a Km zero. Eppure questa scelta parsimoniosa frutterà non pochi denari all'economia regionale.Tra shopping e turismo low cost il ponte del 25 aprile vale infatti, per la sola regione Lombardia, più di 240 milioni di Euro. Non solo. La Lombardia raggiunge proprio in questo ponte i vertici nelle scelte degli italiani in vacanza: è seconda dopo la Toscana, oltre un terzo a casa di amici e parenti per contenere il budget. Molti i lombardi in partenza in agenzia, in lieve calo dallo scorso anno, per una spesa di 150 milioni.

In Lombardia le strutture ricettive vanno contro corrente: si tratta complessivamente di circa 3.500 imprese attive nel settore alloggio, tra B&B e alberghi tradizionali, che aumentano rispetto allo scorso anno del +2,9%. Milano è prima in Lombardia per numero di imprese nel settore dell’alloggio (944), Monza e Brianza cresce di più (in un anno +11,1%). Anche le imprese legate ai servizi di ristorazione in Lombardia fanno registrare +2,1% tra il I trimestre 2012 e il I trimestre 2013; si tratta di oltre 48mila attività, di cui 15.710 a Milano (+3,2%) e più di 3 mila a Monza e Brianza (+1,9%).
È quanto emerge da stime e elaborazioni della Camera di commercio di Monza e Brianza e della Camera di commercio di Milano su dati Registro Imprese, Federalberghi, Istat, Isnart – Unioncamere 2012 e da un’indagine con le agenzie di viaggio ad aprile 2013.

Lombardia seconda meta in Italia per le vacanze del ponte. Città d’arte, laghi, montagne e pianure lombarde protagoniste delle vacanze italiane di questi giorni: Lombardia al secondo posto dopo la Toscana per il ponte. Un periodo favorevole, la  regione è più bassa in classifica per le vacanze di tutto l’anno (col 7% dei viaggiatori italiani durante l’anno). Tra i motivi della scelta le bellezze del luogo ma, in periodo di crisi, parenti e amici che ospitano. Si sceglie mediamente l’albergo a  tre stelle oltre all’ospitalità di amici e parenti. Molti gli indecisi dell’ultima settimana, circa uno su quattro. Le principali attività di vacanza: passeggiate, visite ai musei, degustazioni. Un terzo degli italiani viaggia di meno a causa della crisi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ponti tibetani della Lombardia dove portare i bambini

  • I luoghi (che non tutti conoscono) dove fare il bagno in Lombardia

  • Brugherio, incendio nella notte nella pizzeria Lo Stregone: tre famiglie evacuate

  • Coronavirus, un solo nuovo contagio a Monza: sindaco incontra i gestori dei locali

  • Giovani ragazze costrette a prostituirsi in un club privato a Varedo: sette arresti

  • Spostamenti fuori regione, la Lombardia rischia di restare "chiusa" altre due settimane

Torna su
MonzaToday è in caricamento