Esodati Monza, Laini (CGIL): "Numeri erano noti da mesi"

Sono ormai mesi che ripetiamo ossessivamente al Governo che il problema degli “esodati” non può esaurirsi nel numero di 65 mila, che risponde più a logiche di bilancio che a dati reali.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Dichiarazione di Maurizio Laini (Segretario Generale CGIL Monza e Brianza)

"390 mila esodati, la verità nascosta"

“Sono ormai mesi che ripetiamo ossessivamente al Governo che il problema degli “esodati” non può esaurirsi nel numero di 65 mila, che risponde più a logiche di bilancio che a dati reali.

Lo abbiamo ripetuto in ogni dove, nelle piazze e nelle assemblee strabordandi di donne e uomini,  in attesa di una risposta vera.

Oggi, come se nulla fosse, leggiamo sui giornali che l'INPS aveva a suo tempo comunicato al Governo la reale entità del problema.

Risulta ancor più grave che di fronte alle proteste del sindacato e ai dati in suo possesso il Governo decida di dare una risposta parziale e non risolutiva.

Proseguiremo nella mobilitazione fino a raggiungere una giusta soluzione, il problema non è zittire i vertici INPS ma evitare che la vita di centinaia di migliaia di famiglie si trasformi in dramma sociale.”

I più letti
Torna su
MonzaToday è in caricamento