Nokia di Vimercate, sessantasei dipendenti verranno licenziati

Nokia di Vimercate: dal 2 agosto possibili i licenziamenti

Ancora una fumata nera sulla vertenza Nokia. Nella giornata di martedì 31 luglio si è svolto presso il Ministero del lavoro l'incontro conclusivo relativo alle procedure di licenziamento aperte da Nokia in Italia. Il numero degli esuberi dichiarato dal colosso tecnologico sono 66: 21 in meno rispetto agli 87 dichiarati inizialmente nelle procedure, Il motivo? "Effetto di ricollocazioni interne e riassorbimenti", si legge in una nota diramata dalla Cgil.

Rimangono quindi 66 lavoratrici e lavoratori in esubero, gran parte dei quali ha accettato l’uscita a novembre, in mancanza di alternative migliori. "Il confronto — precisano dalla Cgil — si è concluso con il mancato accordo poiché, ancora una volta, l’azienda non ha accettato di subordinare le uscite alla volontarietà dei lavoratori".

"Continueremo a monitorare le possibilità di ricollocazione interna al fine di cercare di ridurre i licenziamenti, e a supportare i lavoratori coinvolti", ha dichiarato Umberto Cignoli, delegato sindacale di Nokia Alcatel Lucent. Angela Mondellini, segretario generale della Fiom Cgil MB e coordinatore nazionale della Fiom per Nokia Alu ha dichiarato: "Dalle istituzioni a tutti i livelli abbiamo “avuto udienza”, ma non risposte concrete utili ad evitare i licenziamenti".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pitbull azzanna padrone ai genitali, 40enne uccide il suo cane per salvarsi

  • Incidente in autostrada A4 ad Agrate Brianza, morto ragazzo di 27 anni

  • Incidente in autostrada A4, auto ribaltata: gravissimo 27enne

  • Nova Milanese, azzannato alle parti intime dal suo cane: 40enne in ospedale

  • Maschere, coriandoli, bancarelle e un trenino: ecco il Carnevale di Monza

  • Fugge di fronte ai carabinieri nella sala slot: 26enne espulso (di nuovo)

Torna su
MonzaToday è in caricamento