Open Fiber connette Seregno: al via piano di investimenti da 5 milioni di euro

Saranno almeno 15mila le unità immobiliari collegate dalla società in modalità FTTH (Fiber To The Home)

La rete interamente in fibra ottica di Open Fiber percorrerà anche le vie di Seregno, dinamico centro industriale e artigianale della Brianza, che si appresta così a diventare sempre più Smart grazie a un’infrastruttura che abilita una velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo. Il Comune di Seregno ha ufficializzato la firma della convenzione con la società guidata da Elisabetta Ripa, che investirà 5 milioni di euro per collegare almeno 15mila unità immobiliari della città attraverso 120 km di rete in modalità FTTH (Fiber To The Home, fibra fino a casa).

Il piano di Open Fiber rappresenta una importante prospettiva di sviluppo e di valorizzazione del nostro territorio – ha detto Luigi Pelletti, vicesindaco e assessore alla Smart City -: questo intervento farà sì che la nostra città sia pronta a raccogliere le sfide della modernità e dello sviluppo. Un’opportunità importante, che non avrà costi diretti sui bilanci comunali, ma dalla quale siamo certi il territorio ricaverà importanti benefici”.

A Seregno i lavori sono ai nastri di partenza e si concluderanno entro 18 mesi. ““Open Fiber porta la fibra fino a casa – dichiara il Regional Manager Lombardia Ovest di Open Fiber, Antonio Chiesa con prestazioni non assimilabili alle altre tecnologie, ponendo così le basi per una vera smart city. Seregno è un altro tassello importante per la società in Lombardia, una regione dove stiamo proponendo un modello di sviluppo molto valido, grazie a un investimento di quasi 500 milioni di euro nelle aree a successo di mercato. In stretta collaborazione con l’amministrazione comunale, cercheremo di limitare ogni tipo di disagio per i cittadini. Il nostro obiettivo è consegnare alla città una rete a prova di futuro, che possa abilitare ad esempio l’accesso ai servizi avanzati della pubblica amministrazione, lo smart working, lo streaming online in HD, e tante altre applicazioni”.

La convenzione siglata con il Comune di Seregno stabilisce le modalità di scavo e di ripristino per la posa della fibra ottica, come previsto dal decreto ministeriale del 2013. Dove possibile, l’azienda utilizzerà cavidotti e infrastrutture sotterranee già esistenti: con questo obiettivo, Open Fiber sta siglando una partnership con la municipalizzata Reti Più, che gestisce le reti del gas e dell’elettricità nel territorio di Seregno e di altri comuni della Brianza. Gli scavi saranno effettuati privilegiando modalità innovative e a basso impatto ambientale.

Circa il 50% dei collegamenti in fibra sarà realizzato sfruttando le tubazioni già esistenti – spiega il Field Manager che segue i lavori di Seregno, Alessandro Di Paolo –, e per questo devo ringraziare anche i Dirigenti e il personale dell’Ufficio Tecnico per il prezioso supporto al nostro piano. Grazie alla fibra ottica le strutture della pubblica amministrazione velocizzeranno così il processo di digitalizzazione migliorando il rapporto con i cittadini. I benefici saranno evidenti anche per le imprese del territorio, che con il collegamento alla banda ultra larga potranno essere più produttive e competitive sul mercato”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come eliminare i pesciolini argentati dalle nostre case

  • Paura al mercato di Macherio, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Litiga con la fidanzata poi cerca di farla finita: 37enne salvato a Monza

  • Perde il controllo dell'auto in Valassina, si schianta contro il guard rail e si ribalta

  • Omicidio a Cernusco, uomo ucciso nei box del condominio: freddato in auto a colpi di pistola

  • Alle porte della Brianza apre un nuovo supermercato

Torna su
MonzaToday è in caricamento