Il festival letterario BRUMA porta a Brugherio Amélie Nothomb

E' la letteratura straniera la protagonista della decima edizione di BRUMA - la famosa rassegna letteraria curata dalla giornalista e scrittrice Camilla Corsellini, promossa dall’Assessorato alla Cultura e dalla Biblioteca del Comune di Brugherio - che ha lo scopo di presentare scrittori in serate monografiche.

L’appuntamento in programma mercoledì 22 febbraio alle 21, a Palazzo Ghirlanda-Silva (sede della Biblioteca, in via Italia 27), è con la scrittrice belga Amélie Nothomb. La romanziera dallo sguardo incisivo e dall’umorismo fulmineo tradotta in 15 lingue ha scelto BRUMA - “tra le uniche tre tappe che fa in tutto l'anno in Italia”, precisa Corsellini - per presentare il nuovo romanzo Riccardin dal ciuffo, in uscita in questo mese per Voland.

BRUMA è un evento a cura di Bookteller Eventi Letterari. Incontro ad ingresso libero.

La biografia dell’ospite - Amélie Nothomb (1967, Kobe) Scrittrice belga di lingua francese. Figlia di diplomatici, è nata in Giappone. Nel 1992 viene pubblicato in Francia da Albin Michel il suo primo romanzo, Igiene dell’assassino, che diventa il caso letterario dell’anno: 100.000 copie vendute, due riduzioni teatrali, un film. Nelle edizioni tascabili lo stesso romanzo vend