Educazione ambientale nelle scuole, grande successo per le proposte di Gelsia Ambiente

Quasi 7.000 sono i ragazzi che, con i relativi insegnanti, prenderanno parte alle attività

Partiranno tra pochi giorni i progetti di educazione ambientale di Gelsia Ambiente nelle scuole primarie e secondarie di I grado dei Comuni gestiti dalla Società che, quest’anno, hanno fatto registrare un eccezionale incremento del numero di adesioni.

Saranno infatti quasi 7.000 i ragazzi che, con i propri insegnanti, parteciperanno agli incontri formativi e ai laboratori educativi proposti. Per l’anno scolastico 2019-2020 sono tre i progetti dedicati alle scuole, tutti riguardanti il tema dei rifiuti: “Ri-laboratori in aula” (dedicato alla III elementare), “Io non mi rifiuto” (dedicato alla IV elementare) e “Dove lo butto” (dedicato alla I media), la new entry di quest’anno.

• Ri-laboratori in aula

Un incontro di due ore diviso in due momenti; il primo, la formazione, in cui gli alunni individueranno tutte le tipologie merceologiche che compongono i rifiuti e saranno invitati a scegliere una o più azioni per migliorare la raccolta differenziata della scuola e/o della propria famiglia, ed un secondo, il laboratorio, in cui verrà approfondita, a scelta, la plastica o l’umido con esperimenti e prove.

• Io non mi rifiuto

Un incontro di un’ora e, in seguito, un grande evento finale; durante la formazione, della durata di un’ora, verrà affrontato il mondo dei rifiuti, che fornirà agli alunni uno spunto per affrontare le tre sezioni di concorso: ri-creo, ri-prendo e ri-logo. Nel mese di maggio le classi potranno partecipare ad un grande evento di premiazione.

• Dove lo butto

Un incontro/laboratorio di due ore in cui gli alunni saranno coinvolti in uno stimolante gioco a squadre, grazie al quale gli studenti saranno guidati a conoscere e approfondire le importanti tematiche ambientali, oggetto delle prove del gioco.

“I progetti di educazione ambientale, realizzati ogni anno nelle scuole dei Comuni gestiti da Gelsia Ambiente, ricoprono un ruolo di fondamentale importanza per la nostra Società e vengono svolti con grande entusiasmo” dichiara il Presidente di Gelsia Ambiente Marco Pellegrini.

“Attraverso la formazione - sempre molto apprezzata, visto lo straordinario numero di adesioni - cerchiamo di trasmettere nei giovani una coscienza civile ed ambientale, utilizzando un linguaggio immediato e coinvolgente”.

L’obiettivo di queste attività è, quindi, quello di rendere consapevoli e responsabili i giovani studenti alla tutela dell’ambiente, attraverso la conoscenza, il gioco e le emozioni, poiché solo investendo sulle generazioni future si possono porre le basi per garantire al nostro pianeta un futuro sostenibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shock per liceo Frisi di Monza, due studenti si tolgono la vita. La preside: "Profondo dolore"

  • Incidente in autostrada A4, auto ribaltata: gravissimo 27enne

  • Tornano le giostre a Limbiate, sulle ceneri di Greenland sorgerà un nuovo luna park

  • Incidente in autostrada A4 ad Agrate Brianza, morto ragazzo di 27 anni

  • Crollo in via Bergamo a Monza, pezzi di cornicione precipitano al suolo da nove metri

  • Fugge di fronte ai carabinieri nella sala slot: 26enne espulso (di nuovo)

Torna su
MonzaToday è in caricamento