Rifiuti zero, la sperimentazione a Vimercate parte dai Parchi

Niente più cestini nelle aree verdi cittadine ma appositi cartelli per suggerire ai visitatori comportamenti virtuosi

Parchi senza cestini dei rifiuti e città più pulite, a partire dalla aree verdi, senza cartacce abbandonate o bottiglie. La rivoluzione "green" a Vimercate parte dai parchi cittadini.

Con il nuovo anno in città è arrivata l'iniziativa parchi a “rifiuti zero”, con i parchi senza i cestini dei rifiuti. Attraverso un’apposita segnaletica i cittadini saranno educati a comportamenti virtuosi, come non abbandonare la bottiglia di plastica o il pacchetto di sigarette in un angolo del parco durante la passeggiata, ma portarli a casa e differenziarli correttamente negli scarti domestici.

“La nostra generazione deve capire che, se non cambiamo stile di vita e abitudini di consumo, mettiamo a repentaglio la vita stessa sulla Terra: l'ambiente naturale sarà a rischio e le prossime generazioni avranno seri problemi” ha spiegato l’assessore all’ecologia e innovazione Maurizio Bertinelli. "Un comportamento responsabile passa anche attraverso un maggior rispetto e cura dei nostri parchi, dove giocano i nostri bambini e dove famiglie e anziani passano i momenti migliori della giornata”.

L’Amministrazione Comunale di Vimercate punta a considerare i parchi cittadini come laboratorio di un diverso modello di società e gli spazi verdi saranno affidati alla gestione delle cooperative sociali Il Cedro e Lo Sciame che si prenderanno cura dei parchi pubblici cittadini Trotti, Sottocasa, Gussi, Ruginello, Oreno e Volontieri. Queste cooperative di Cavenago Brianza che già operano su territorio da anni metteranno a disposizione la loro passione e le loro competenze in ambito ambientale e agronomico, con l’importante valore aggiunto di agevolare persone svantaggiate, offrendo loro un'opportunità di valorizzazione e inserimento in ambito lavorativo.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Domanda... ma le DEIEZIONI CANINE, visto che i cani nei parchi sono decine e decine, dove le butteranno quei POCHI proprietari educati che le raccolgono?? A casa anche quelle ?? Mi sembra che stiamo passando all'ASSURDO. Questi del M5S mi sembrano fuori di testa. Ne riparleremo tra qualche mese.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Picchiano e feriscono una prostituta per rapinarla: la polizia di Stato arresta un richiedente asilo

  • Cronaca

    Rapinatori incappucciati puntano pistola contro benzinaio e lo derubano

  • Cronaca

    L'ultima tappa del Giro d'Italia parte da Monza: porte aperte in Autodromo

  • Cronaca

    Guida il taxi con la patente scaduta e senza assicurazione: maxi multa per un milanese

I più letti della settimana

  • Teleriscaldamento a Monza, l'innovazione nella produzione di energia passa dai "prosciutti" della Rovagnati

    Torna su
    MonzaToday è in caricamento