La storia di Arcore attraverso le fotografie: ecco Arc/hive

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Il collettivo fotografico PIM - Photography is magic, promuove un progetto di Arte Pubblica e di intervento site-specific nella città di Arcore: memoria storica, trasformazioni sociali del territorio, usi personali della fotografia e costruzione dell’immaginario contemporaneo sono i nuclei tematici intorno ai quali orbita l’azione del collettivo. Il progetto, sostenuto dal contributo del Comune di Arcore nell’ambito dell’Autunno Arcorese 2018 e dalle donazioni di alcuni sponsor locali, prevede l’installazione di dodici set fotografici dislocati nel territorio cittadino, attraverso i quali verranno realizzati dei ritratti ambientati degli abitanti locali. Il collettivo di fotografi, nato in seno all’Associazione Culturale Amici del Bruno, intende inoltre coinvolgere attivamente la cittadinanza, invitandola ad intraprendere, attraverso le immagini, un viaggio a ritroso nel tempo e a consegnare in prestito delle fotografie appartenenti ad archivi di natura personale (foto di famiglia, lavoro, scuola, vita sociale di ogni tipo): a riguardo il progetto ARC/hive prevede l’organizzazione di un punto di raccolta di fotografie d’archivio, che, a partire dal 13 Settembre e fino al 4 Ottobre, verrà realizzato ogni giovedì dalle 18,30 alle 22,30 nei locali della chiesetta sconsacrata di Via del Bruno 122. A conclusione di questa prima fase di progetto verrà realizzata una mostra fotografica, che si svolgerà nelle giornate di Sabato 20 e Domenica 21 Ottobre, presso i locali della chiesetta sconsacrata di Via del Bruno 122: durante la mostra è prevista una performance teatrale, realizzata attraverso la tecnica dell’improvvisazione e finalizzata al coinvolgimento del pubblico presente e al “dialogo” con le fotografie esposte.

Torna su
MonzaToday è in caricamento