Prolungamento della M5 a Monza, i sindaci: "Adesso Roma faccia la sua parte"

Nel pomeriggio di giovedì 29 novembre si sono riuniti i consigli comunali di Monza e Milano

La riunione (foto di Sumaya Abdel Qader, Fb)

Una seduta straordinaria del consiglio comunale di Monza e Milano. Uno solo l'ordine al punto del giorno: il futuro della linea metropolitana M5 di Milano e il suo prolungamento verso Monza. 

Allevi: "È una giornata storica, Monza ha fame di mobilità"

"È una giornata storica per Monza, siamo in un posto unico e storico per la città per per il nostro territorio — ha chiosato il primo cittadino di Monza Dario Allevi —. Il nostro territorio ci chiede infrastrutture, qui siamo abituati a lavorare in squadra e questo Consiglio aperto e congiunto ne è dimostrazione".

"Bisogna dare infrastrutture per continuare a permettere a questo territorio di andare veloce, c’è bisogno di mobilità – ha proseguito Allevi -. La Brianza tutta rappresenta la nona città italiana e sono 45 anni che sentiamo parlare di prolungamenti. Gli ingredienti dello sviluppo qui li conosciamo bene, la M5 è strategica perché unisce due territori che vanno di pari passo. L’opera non è più rinviabile".

Sala: "Un mondo intero guarda a questo territorio"

"C’è un mondo che guarda a questo territorio con rinnovato interesse, è molto importate gli scenari internazionali – ha dichiarato Sala, intervenuto dopo il sindaco Allevi -. Dobbiamo avere l’ambizione di essere una eccezione rispetto a tanti vizi italiani, crescere nel nostro destino e passare dal meno al più. Questo appartiene al nostro territorio: ora la palla passa al governo, noi ci aspettiamo che faccia la sua parte. La vera giornata storica con oggi sarà quando inizieremo a scavare: sono un uomo pratico".

Le tappe per la realizzazione della metro a Monza

Dopo l'approvazione del dollo studio di fattibilità tecnico economico redatto dagli esperti di Metropolitana milanese (lunedì 3 dicembre sarà votato dal parlamentino di Milano) il progetto partirà alla volta del ministero. I comuni chiederanno un finanziamento ministeriale di 900milioni di euro: il 72% dell'investimento, stimato in 1,250 miliardi. Gli altri 350 milioni saranno sborsati dagli enti coinvolti: provincia e città metropolitana escluse, la fetta maggiore dovrebbe metterla il Pirellone, mentre i comuni contribuiranno in base alle stazioni costruite sui loro territori. La risposta romana — che è quella che deciderà se la linea verrà realizzata o meno — dovrebbe arrivare nella primavera del 2019. Successivamente verrà sviluppato il progetto esecutivo. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Paura a Carate, commando armato assalta e rapina il furgone che trasporta sigarette

  • Cronaca

    Si fuma uno spinello davanti ai carabinieri, in casa 1.800 euro di cocaina: arrestato

  • Incidenti stradali

    Incidente in viale Libertà a Monza, schianto tra un'auto e uno scooter: un ferito grave

  • Eventi

    Cosa fare a Monza nel weekend: dalla sagra dei pizzoccheri alle mostre

I più letti della settimana

  • Monza, chiede a due ragazzi di non fumare sull'autobus: autista pestato a sangue

  • Cesano Maderno, falciata e uccisa da un'auto mentre attraversa la strada con il rosso

  • Travolta e uccisa da un'auto in retro nel parcheggio dell'Esselunga di Monza

  • Scoperto dentista abusivo a Besana Brianza: denunciato dai carabinieri, chiuso lo studio

  • Risse e ritrovo per pregiudicati: il questore chiude un famoso bar del centro di Monza

  • Maxi rissa in Piazza Trento e Trieste a Monza, ragazzi si lanciano bottiglie: denunciati

Torna su
MonzaToday è in caricamento