Comunali, sconfitta per il centrodestra. Le reazioni del Pdl

Le reazioni del centrodestra alla sconfitta. Mandelli: "Andrò in consiglio comunale". Allevi:"Inutile negarla, c'è ed è stata anche più grave di quello che ci aspettavamo". Carugo: "Qualcuno ha sbagliato a livello provinciale"

MONZA - Le reazioni del centrodestra.  Andrea Mandelli  è entrato in sala stampa sorridente e alzando le braccia come se fosse finita una lunga agonia.  "Dobbiamo ammettere la sconfitta, ma abbiamo avuto comunque un bel risultato  prendendo 14 mila voti. Poi, io sono stato chiamato a fare la mia parte 3 giorni prima della chiusura delle liste: era difficile contattare tutti in così poco tempo. Adesso? Resterò in consiglio comunale".

MANCUSO - Tra i primi è arrivata  Anna Mancuso, segretario provinciale di Futuro e Libertà e che alle elezioni si è presentata con una civica. E' ancora convalescente dopo un ricovero in ospedale  ma sorride: "Sono venuta a godermi la vittoria di Scanagatti,  è un cambio deciso di direzione per Monza dopo una maggioranza deludente sul piano politico e umano, che ha avuto il coraggio di battere le mani quando il sindaco mi ha spintonata. Piena collaborazione con lui,  quindi, collaboravamo già in consiglio comunale e sono contenta di continuare a farlo per altri cinque anni. Mi dispiace che il centrodestra abbia perso: se fosse stato capace di correre unito, le cose forse sarebbero andate diversamente".

CARUGO - Più caustico Stefano Carugo, consigliere regionale da diecimila preferenze in Brianza: "Troppi personalismi,  qualcuno non ha capito che i cittadini monzesi chiedevano più amore per la città  e meno individualismo. Per ripartire bisogna mettere un punto fermo e andare a capo. Chi a livello provinciale ha dilapidato un capitale di voti come quello che avevamo deve prendersi le proprie responsabilità.


ALLEVI - Il presidente della Provincia di Monza e Brianza  Dario Allevi ammette la sconfitta. "E' inutile nascondersi dietro a un dito, la sconfitta c'è ed è più ampia di quanto avevamo previsto. Già ieri sera avevamo capito di rischiare guardando i dati delle affluenze, ma non ci aspettavamo una debacle  del genere. Il nostro appello ai moderati a tornare alle urne è stato disatteso. Adesso si ricomincia prendendo atto del risultato: a nessuno venga in mente di fare finta di niente, magari dicendo che le cose sono andate male a livello nazionale per tutto il Pdl".

Lei era dato tra i possibili candidati.Sente di averla scampata bella, col senno di poi? "Penso che con un altro candidato le cose forse sarebbero andate diversamente. Una cosa è certa: è finito il tempo delle scelte calate dall'alto, qualcuno ha sbagliato".

Chi ?
"Ci lasci qualche giorno,  e vedremo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Significa primarie anche nel Pdl?
Significa maggiore partecipazione da ora in avanti.

MAFFE' - Diplomatico Pierfranco Maffè, che forse però è quello  maggiormente dispiaciuto, nonostante la rielezione in consiglio comunale. "Credo sia stato già detto tutto, la sconfitta c'è ed è chiara. Il candidato forse non era quello giusto, ma con Mandelli abbiamo girato insieme in questi giorni e devo dire che si è impegnato. Scanagatti troverà una situazione molto complessa perché il momento è difficile dal punto di vista economico. Se devo avere un rimpianto, forse avremmo dovuto rischiare di più e rompere il patto di stabilità in questi cinque anni, dando un segnale forte, perché in città ci sono situazioni gravi di ingiustizia sociale".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sopra il cielo di Monza, la magia della stella cometa Neowise

  • "Rave party" in strada a Monza: nel caos, un uomo viene aggredito brutalmente e rapinato

  • Paura a Vimercate, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Schianto frontale sulla statale: drammatico il bilancio, morti due giovani di 28 anni

  • Cammina seminudo in strada, 36enne arrestato a Giussano: era già stato espulso

  • Non compila autocertificazione, infermiera non entra in piscina: "Io discriminata"

Torna su
MonzaToday è in caricamento